Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » piacquero

Cerca piacquero nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 30 poesie. Pagina 1 di 2: dalla 1a posizione alla 20a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi






















stelline voti: 49; popolarità: 12; 0 commenti

categoria: Poesie

Chiare fresche e dolci acque

Chiare fresche e dolci acque
ove le belle membra
pose colei che sola a me par donna;
gentil ramo, ove piacque,
(con sospir mi rimembra)
a lei di fare al bel fianco colonna;
erba e fior che la gonna
leggiadra ricoverse con l'angelico seno;
aere sacro sereno
ove Amor co' begli occhi il cor m'aperse:
date udienza insieme
a le dolenti mie parole estreme.

S'egli è pur mio destino,
e 'l cielo in ciò s'adopra,
ch'Amor quest'occhi lagrimando chiuda,
qualche grazia il meschino
corpo fra voi ricopra,
e torni l'alma al proprio albergo ignuda;
la morte fia men cruda
se questa spene porto
a quel dubbioso passo,
ché lo spirito lasso
non poria mai più riposato porto
né in più tranquilla fossa
fuggir la carne travagliata e l'ossa.

Tempo verrà ancor forse
ch'a l'usato soggiorno
torni la fera bella e mansueta,
e là 'v'ella mi scorse
nel benedetto giorno,
volga la vista disiosa e lieta,
cercandomi; ed o pietà!
già terra infra le pietre
vedendo, Amor l'inspiri
in guisa che sospiri
sì dolcemente che mercé m'impetre,
e faccia forza al cielo
asciugandosi gli occhi col bel velo.

Dà be' rami scendea,
(dolce ne la memoria)
una pioggia di fior sovra 'l suo grembo;
ed ella si sedea
umile in tanta gloria,
coverta già de l'amoroso nembo;
qual fior cadea sul lembo,
qual su le treccie bionde,
ch'oro forbito e perle
eran quel dì a vederle;
qual si posava in terra e qual su l'onde,
qual con un vago errore
girando perea dir: "Qui regna Amore".

Quante volte diss'io
allor pien di spavento:
"Costei per fermo nacque in paradiso!".
Così carco d'oblio
il divin portamento
e 'l volto e le parole e'l dolce riso
m'aveano, e sì diviso
da l'imagine vera,
ch'i' dicea sospirando:
"Qui come venn'io o quando?"
credendo esser in ciel, non là dov'era.
Da indi in qua mi piace
quest'erba sì ch'altrove non ho pace.

>

Francesco Petrarca

stelline voti: 21; popolarità: 3; 0 commenti

categoria: Poesie

La melanconia


Fonti e colline
chiesi agli Dei:
m'udiro alfine,
pago io vivro'.
Ne' mai quel fonte
co' desir miei,
ne' mai quel monte
trapassero'.

Gli onor che sono?
che val ricchezza?
Di miglior dono
vommene altier:
d'un'alma pura,
che la bellezza
della natura
gusta e del ver.

Ne' può di tempre
cangiar mio fato:
dipinto sempre
il ciel sara'.
Ritorneranno
i fior nel prato
sin che a me l'anno
ritornera'.

Melanconia,
ninfa gentile,
la vita mia
consegno a te.
I tuoi piaceri
chi tiene a vile,
ai piacer veri
nato non e'.

O sotto un faggio
io ti ritrovi
al caldo raggio
di bianco ciel,
mentre il pensoso
occhio non movi
dal frettoloso
noto ruscel;

o che ti piaccia
di dolce luna
l'argentea faccia
amoreggiar,
quando nel petto
la notte bruna
stilla il diletto
del meditar;

non rimarrai,
no, tutta sola:
me ti vedrai
sempre vicin.
Oh come è bello
quel di viola
tuo manto, e quello
sparso tuo crin!

Più dell'attorta
chioma e del manto,
che roseo porta
la dea d'amor;
e del vivace
suo sguardo, o quanto
più il tuo mi piace
contemplator!

Mi guardi amica
la tua pupilla
sempre, o pudica
ninfa gentil;
e a te, soave
ninfa tranquilla,
fia sacro il grave
nuovo mio stil.

Ippolito Pindemonte

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Il mio adversario, in cui veder solete

Il mio adversario, in cui veder solete
gli occhi vostri ch'amore e 'l ciel onora,
colle non sue bellezze v'innamora,
più che 'n guisa mortal soavi e liete.
Per consiglio di lui, donna, m'avete
scacciato del mio dolce albergo fòra:
misero essilio! avegna ch'i' non fôra
d'abitar degno ove voi sola siete.
Ma s'io v'era con saldi chiovi fisso,
non dovea specchio farvi per mio danno,
a voi stessa piacendo, aspra e superba.
Certo, sé vi rimembra di Narcisso,
questo e quel corso ad un termine vanno;
ben che di sì bel fior sia indegna l'erba.

Francesco Petrarca

stelline voti: 18; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

A mia figlia

io tenero germoglio,
che non amo perché sulla mia pianta
sei rifiorita, ma perché sei tanto
debole e amore ti ha concesso a me;
o mia figliola, tu non sei dei sogni
miei la speranza; e non più che per ogni
altro germoglio è il mio amore per te.

La mia vita mia cara
bambina,
è l’erta solitaria, l’erta chiusa
dal muricciolo,
dove al tramonto solo
siedo, a celati miei pensieri in vista.
Se tu non vivi a quei pensieri in cima,
pur nel tuo mondo li fai divagare;
e mi piace da presso riguardare
la tua conquista.

Ti conquisti la casa a poco a poco,
e il cuore della tua selvaggia mamma.
Come la vedi, di gioia s’infiamma
la tua guancia, ed a lei corri dal gioco.
Ti accoglie in grembo una sì bella e pia
Mamma, e ti gode. E il suo vecchio amore oblia.

Umberto Saba

stelline voti: 28; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

O poesia nel lucido verso


O poesia, nel lucido verso
Che l'ansietà di primavera esalta
Che la vittoria dell'estate assalta
Che speranze nell'occhio del cielo divampa
Che tripudi sul cuor della terra conflagra,
O poesia, nel livido verso
Che sguazza fanghiglia d'autunno
Che spezza ghiaccioli d'inverno
Che schizza veleno nell'occhio del cielo
Che strizza ferite sul cuor della terra,
O poesia nel verso inviolabile
Tu stringi le forme che dentro
Malvive svanivan nel labile
Gesto vigliacco, nell'aria
Senza respiro, nel varco
Indefinito e deserto
Del sogno disperso,
Nell'orgia senza piacere
Dell'ebbra fantasia;
E mentre ti levi a tacere
Sulla cagnara di chi legge e scrive
Sulla malizia di chi lucra e svaria
Sulla tristezza di chi soffre e accieca,
Tu sei cagnara e malizia e tristezza,
Ma sei la fanfara
Che ritma il cammino,
Ma sei la letizia
Che incuora il vicino,
Ma sei la certezza
Del grande destino,
O poesia di sterco e di fiori,
Terror della vita, presenza di Dio,
O morta e rinata
Cittadina del mondo catenata!

Clemente Rebora - tratto da Frammenti lirici

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

UMIDO PIACERE

Come ardente mare
la tua presenza m’assale,
m’inonda d’abbracci e morbidezze
arenandosi al mio fianco
per ritrarsi a mattino ancor bagnato …

E come l’acqua più ardita di maggio
sfila le vesti alla spiaggia più desueta,
la tua mano si abbandona umida alla mia,
lasciandomi bere di piacere …

GASPARE SERRA

segnalata da Gaspare110 venerdì 5 dicembre 2008

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Tra piaceri e incanto …

Come mare ardente d’agosto
m’assali con le tue labbra
inondandomi di salsedine
per arenarti sul fianco della sera
e ritrarti ancor bagnata al mattino.

Come onda strappata dal vento
sfili le vesti della spiaggia desueta di maggio
abbandonando la tua mano umida alla mia
per lasciarmi perdutamente bere
tra le pieghe del tuo piacere.

Quant’è arduo
-dopo tutto-
sopravvivere
sprofondando
nell’abisso
dei miei occhi…

Gaspare Serra

segnalata da GaspareSerra domenica 10 giugno 2012

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Amore è la tempesta del piacere e l'incanto della dolcezza...

segnalata da Lulli lunedì 19 gennaio 2009

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

L'amore non va in vacanza...

sono innamorato di te. Perdona la brutale dichiarazione, ma... per quanto problematica questa storia possa essere, mi sono innamorato... di te. E non provo questo perché stai per partire, né perché mi piace sentirmi così! Anzi, in realtà non mi piace o non mi piaceva prima che tu parlassi. Non so capire la logica di questa cosa, io so solo... che ti amo. È incredibile quante volte lo sto dicendo.

Graham

segnalata da bloom mercoledì 25 aprile 2007

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

MI PIACE DI TE
mi piace di te, la libertà di essere la consapevolezza di avere,
mi piace di te il modo di sorridere e uccidere.
mi piace di te, che non parli in playback,
se potessi lascerei tutto per un istante di te, ti potrei odiare perchè non ci sai fare,
come mentirti , mi fai impazzire1
adesso,adesso che sai tutto puoi anche tagliare le scene che non ti piacciono
ma io tornerò sempre a galla.
senza crederci mai ascolterò quello che dirai di lei,
sperando che prima o poi ti accorgerai che hai sbagliato Giulietta e verrai al mio balcone.
e mi nasconderò tra pensieri inutili x non farti sapere che la odio, tanto te la farò passare ma senza interferire mai.
ti sorriderò x ogni cosa,
imparerò a piangere in silenzio e senza lacrime per non farti sentire umido il cuore, xchè io sono stabile li da anni anke se ancora non lo sai, credi che sia lei, ma sono io che busso più forte delle barriere che abbattono il suono del mio cuore, che palpitame se e sempre se mi guarderai, il mio respiro volerà in paradiso e insieme ad un angelo dirà una preghiera xxkè tu mi possa òlasciere in apnea per sempre!

faith

segnalata da Faith sabato 27 aprile 2002

stelline voti: 45; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Sentire la mia vita come qualcuno che ti sussurra nell'orecchio e capire che cio' che senti non ti procura piacere.

fanny

segnalata da fanny venerdì 18 marzo 2005

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

“Io non odio tutte le coppie. Non ne sopporto la maggior parte perché con il loro fare da esseri superiori mi danno sui nervi. Perché sembra che avere una persona accanto sia come avere un nuovo gioiello da mostrare e da usare solo quando si vuole.
Per questo non mi piacciono.
Io preferisco le persone che, magari, si ritrovano in un bar poco conosciuto e si parlano sottovoce per non disturbare gli altri e per non dare nell'occhio. Preferisco quelle che, ai baci in pubblico in stile “Guardateci, guardateci! Ci amiamo e voi siete soli!”, leggono un libro assieme in un pomeriggio piovoso.
Mi piacciono le persone che non pretendono niente e danno tutto quello che hanno, mi piace chi, pur rimanendo nell'ombra, riesce a mostrare qualcosa.”

flo95 - tratto da floriana lombardo

segnalata da flo95 mercoledì 13 febbraio 2013

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

l' anatomia di una rosa

io ti sfoglio petalo per petalo....bramosia di chi si tova immerso in un piacere delicato.....io ti osservo in tutta la tua imponenza.....e alla fine mi abbasso fino a raggiungere il tuo habitat....le tue spine....Ne stacco una e la conficco nel mio cuore....chi ha detto che fa cosi male il dolore..????

bert

segnalata da bert lunedì 23 settembre 2002

stelline voti: 11; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Silenzio

Il Silenzio pesa, permette alla fantasia di viaggiare, lascia pensare, aiuta in certi casi, ed alimenta la disperazione in altri, è bello di notte quando ti fa rendere conto che tutto intorno ti parla ed è triste quando sei triste, il silenzio si ama e si odia e come ogni certezza nn è una certezza è come il dubbio o una scelta sempre presente, sempre fondamentale x i nostri stati d animo e x le nostre decisioni......il silenzio è silenzio e in certi casi fa piu rumore e piu male di qls altra parola, accompagna l indifferenza e fa soffrire, ma nei momenti magici è dolce e si accompagna al piacere....il Silenzio è tutto.....

Al3x

segnalata da Al3x lunedì 19 novembre 2007

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

amami dolce ragazzo abitante di quella casa in fondo a quella lunga via, amami guardatore di stelle, amami sognatore di chissà quale lieto fine, amami per il solo piacere di amarmi, o semplicemente amami perchè io ti amo.

vero love dreams

segnalata da vero love dreams giovedì 19 giugno 2008

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

presa una cotta per te

mi piace il tuo sorriso mi piaci tu penso sempre te io ora vado a dormire anche ore ore penso a te sei la mia vita di dedichero una posietta anche se sono piccoletta anche se ho preso una cotta per te non so perche tu sei nel mio cuore sei il mio primo amore spero diventeremmo amichetti se siamo piccoletti anche se non ci vediamo piu tu resterai nel mio cuore quindi ho preso una cotta per te di dedichero una pesia per te ho preso una cotta solo per te mi ricordi sole che risplende il tuo sorriso i tuoi occhi bellissimi che di notte brilla perche penso sempre a te

alessandra - tratto da una cotta per un compagno di classe

segnalata da alessandra giovedì 22 aprile 2010

stelline voti: 46; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Dilemma

Eri in piazza tra i mercanti,sorridevi a quei viandanti,ci incontrammo di nascosto tra le fronde di quel bosco,dimmi ordunque tu o mia dea,mia fojosa pampinea,mentr'io veggio il tuo godere,si per faroti piacere,e si pur tal gaudio sento,proviam pur del sentimento?

Binarello - tratto da Un viaggio nel rinascimento

segnalata da Aldo Salemme mercoledì 22 dicembre 2010

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

come baci

Alla francese . Vi piace l'intreccio delle lingue, non volete perdervi i dolci sapori dell'amore, ma ricordatevi: voi non siete un trapano, il vostro partner non è un muro. Quindi calma e tanta passione.

flo95 - tratto da floriana lombardo

segnalata da flo95 lunedì 25 marzo 2013

stelline voti: 14; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

droga

droga quante vite hai distrutto! ti diverti a tenerne il conto?! ti piace continuare? il tuo è un gioco meschino: attrai nella tua tela assassina,fai innamorare di te la preda, la leghi a te e poi...quando sei stanca di giocare getti nella disperazione coloro che hanno messo nelle tue sporche mani i loro problemi...con l'illusione di cambiare tutto!spiega tu alle loro madri che ti sei presa la vita dei loro figli...vigliacca, tu ridi mentre io grido questo con le lacrime agli occhi, piena di rabbia e di rancore; vorrei venire al tuo funerale; distruggerti pian piano anche se tu ridi e pensi che io non posso farcela...io dico di si, la forza del singolo puòfare molto sai?basta una persona che alzi la voce, che si faccia sentireperchè altri si alleino e poi, poi sarà la tua fine. ti giuro che ti faremo morire lentamente ma definitivamente...che cosa c'è? non ridi +?!!...RIDERò IO...

ciccina...

segnalata da ciccina... giovedì 5 agosto 2004

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

..x trottolino amoroso du du du,da da da (nn ho bevuto)

Continuerà a contare per me cm ha sempre contato da quando esiste...
Lui è sempre,sempre presente nei miei pensieri...non cm 1 piacere...ma cm il mio stesso essere...

chupa - tratto da chups

segnalata da kokka sabato 1 gennaio 2005


◄ indietro
1 2

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

234 ms 00:11 29 112021 fbotz1