Frasi.Net
       
poesie

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » poesie » pagina 178

poesie


stelline voti: 24; popolarità: 0; 0 commenti

Chi sono?

Chi sono?
Son forse un poeta?
No certo.
Non scrive che una parola,ben strana,
la penna dell'anima mia:
"follia".
Son dunque un pittore?
Neanche.
Non ha che un colore
la tavolozza dell'anima mia:
"malinconia".
Un musico,allora?
Nemmeno.
Non c'è che una nota
nella tastiera dell'anima mia:
"nostalgia"
Son dunque...che cosa?
Io metto una lente
davanti il mio cuore
per farlo vedere alla gente.
Chi sono?
Il saltimbanco dell'anima mia.

Aldo Palazzeschi

segnalata da Corall domenica 11 aprile 2004

stelline voti: 4; popolarità: 3; 0 commenti

Amare......

Amare una persona è...
averla senza possederla;
dare senza pensare di ricevere;
voler stare spesso con lei,
ma senza essere mossi dal bisogno
di alleviare la propria solitudine;
temere di perderla,
ma senza essere gelosi;
aver bisogno di lei,
ma senza dipendere;
aiutarla,ma senza aspettarsi gratitudine;
essere legati a lei,
pur essendo liberi;
essere tutt'uno con lei,pur essendo se stessi.
Ma per riuscire in tutto ciò,
la prima cosa da fare è...
...accettarla così com'è,
senza pretendere che sia
come si vorrebbe.

...... - tratto da ......

segnalata da Corall domenica 11 aprile 2004

stelline voti: 48; popolarità: 15; 0 commenti

Il cielo era chiaro, libero, sereno
un cumulo di spumeggianti nubi rosee sovrastava il mare
l'estate diffondeva una doratura tenuissima sul cristallo del cielo
un tepore quieto addolciva l'aria pura e innocente
il sole batteva sui davanzali, riluceva nei capelli delle madri e i giardini e le casette si distendevano sotto di esso
le cortine candidissime ondeggiavano, si riflettevano nei vetri luminose
la musica offerta dalle onde allietava l'orecchio...mentre scivolavano su me milioni di parole

Il cielo era triste, tetro, crudele
una bufera sospingeva grossi ed ingombrati cumuli di nuvole
si sentiva il rumore della pioggia, scendeva in mordaci fiotti dalle tenebre
l'oscurità s'era diffusa penetrando in profondità la vallata ondulata e frastagliata
il piccolo lago era in ombra, quasi nero nel silenzio assoluto
un forte vento giocava con le cime degli alberi
attraverso essi un sentiero sfociava sotto gli alti faggi, dove c'era una panchina di pietra vestita di muschio
seguendo il sentiero lo sguardo trovava un'apertura, in essa si apriva egoista e permalosa una profonda lontanaza
all'orizzonte si perdevano nell'infinito le sagome di distanti colline
vicino a me una pianta aveva bisogno di tempo per ritrovarsi nel buio tenebroso...mentre scivolavano su me milioni di parole

Il cielo è...
nessuna parola scivola su me...
e poi d'improvviso...il Risveglio

TACO

segnalata da TACO domenica 11 aprile 2004

stelline voti: 19; popolarità: 6; 0 commenti

dopo un pò..

Dopo un pò impari la sottile differenza tra tenere una mano ed imprigionare un 'anima...E impari che l'amore non è appoggiarsi a qualcuno e la compagnia non è sicurezza ...Ed inizi a imparare che i baci non sono dei contratti e i doni non sono promesse....Ed incominci ad accettare le tue sconfitte a testa alta e con gli occhi aperti, con la grazia di un adulto non con il dolore di un bambino...E impari a costruire le tue strade oggi perchè il terreno di domani è troppo incerto per fare piani...Dopo un pò impari che il sole scotta se ne prendi troppo perciò pianti il tuo giardino e decori la tua anima invece di aspettare che qualcuno ti porti fiori!E impari che puoi davvero sopportare, che sei davvero forte e che vivi davvero!

..as...

segnalata da T odio.. domenica 11 aprile 2004

stelline voti: 96; popolarità: 2; 2 commenti

Tristezza

Speri che l´alba ti svegli con dolcezza, che il tramonto abbi portato via quei brutti ricordi e momenti.

Giá speri......ma poi ti rendi conto che non é cambiato nulla,le delusioni aumentano sempre di piú,
allora pensi di immpazzire.
Ricordi il tempo passato il quale ti hanno rubato...con dirti devi crescere non sei piú una bambina!!! e con le lacrime agli occhi ti chiedi ma quando lo sono stata????
Ti mancano delle carezze di una madre e di un padre i quali ti ritengono cresciuta......i quali ti ritengono forte.....i quali non riescono a capire che é propio questo che ti é sempre mancato!!!!

Questa é la tristezza che oggi regna nel mio cuore.

Viola

segnalata da Viola sabato 10 aprile 2004

Sono presenti 6291 poesie. Pagina 178 di 1259: dalla 886a posizione alla 890a.

1259 ... 180 179 178 177 176 175 174 ... 1

 

in tutte le frasiin questa categoria


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 03:31 05 102022 fbotz1