Frasi.Net
       
poesie

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » poesie » pagina 357

poesie


stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

Instabile

Travagliato giorno di un piccolo destino,unica religione che si fonda nell’immenso del mio cuore,ferita inguaribile di speranza e fragilità di una guerra che combatto ormai da troppo tempo.
Unico destino il mio,unico destino il tuo…
Semplice e irraggiungibile sogno di vita,unica speranza,unica vita.
Melodia armonica dei sentimenti,delicatezza del vento di tentazione,conoscenza unica del mio essere e ragione assoluta dello spirito che ogni giorno sanguina nel mio cuore.
Unico destino il mio,unico destino il tuo…
Dolore di assenza,venditrice di speranza,completezza del mio io,unica ragione tu e magica poesia di vita,la mia.

G.W.King

segnalata da G.W.King giovedì 27 aprile 2006

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

Un Mare senza Confini

Navigo sulle acque insanguinate dal dolore del nostro addio,navigo sul mare della disperazione di quel muto saluto dove i nostri occhi si sono incontranti per l’ultima volta,senza luce,senza speranza.
Vittime di guerra,vittime di una tempesta carica di sofferenza annunciata.
Onde cariche di malignità ci avvolgono,marinai senza speranza circondati dall’infinito mare di lacrime.
Infreddolito nel deserto,assetato nel freddo mare del nord ora in completo contrasto mi trovo a combattere contro un nemico inaspettato,quel mare tanto amico in passato,quel mare tanto adorato che ora inspiegabilmente si incrocia cercando la mia morte e la mia fine.
Nuvole minacciose si avvicinano alla nostra avventura,fulmini si scaricano violentemente sul mare sempre più carico di morte,piccoli bagliori che non fanno altro che esaltare il tenebroso buio della notte tempestosa.
Urlo muto quello del mio cuore,in mezzo al mare che urla il suo dolore,in mezzo ad un mondo che è pronto a finire il suo cantore.
Improvvisamente a terra trovo pace,speranza di pace,semplice e utopica pace.
Crepa il terreno ormai straziato dal tremare continuo della sua roccia apparente,si incendia il verde bosco che tanto sembrava potente,scende il cielo straziato di lacrime che oramai pressa persino sul misero e unico essere vivente.
Un boato annunciato soffoca l’ultimo respiro del giovane cantore,morto sommerso dal mare tanto amico quanto uccisore
Si riempiono di sollievo le crepe della terra e si spegne il fuoco del povero bosco bruciacchiato.
Salva è la nave del giovane marinaio,sepolto dal mondo che tanto ha amato.

G.W.King

segnalata da G.W.King giovedì 27 aprile 2006

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

Mistero!

Ho elargito amore
ed ho ricevuto indifferenza..
Ho elargito indifferenza..
ed ho ricevuto amore...

Halley1

segnalata da halley1 mercoledì 26 aprile 2006

stelline voti: 5; popolarità: 0; 1 commenti

Oltre il e lo spazio..

"Ho guardato oltre il tempo..
riflettendo la tua immagine
ferma,immobile..
annidata nel mio cuore..
Cerco un appiglio sicuro
troppe volte ho sbandato
troppe volte ti ho cercato
tra vicoli scuri di mille pensieri..
Mi hai usato..ferito..
scarnendo le mie ossa
ferendo le mie carni..
mi hai schiaffeggaito..deluso..ferito..
e poi gettato via
in mezzo a pezzi di ricambio..
tra sangue e fango..
confondendo la mia mente
offenedendo il mio corpo.
Stanca e senza più linfa
mi sono lasciata andare..
violentando me stessa:
Ho maledetto tutto e tutti
e sono andata via..
Giungo oltre il tempo..
oltre i confini di questo mondo
portando su di me i segni e le cicatrici
ma piano risalgo la cima
la mia meta non è lontana
non lascerò che mi prenda ancora..
non lascerò che mi spezzi la schiena.
E quando sarò sulla vetta più alta
gridando spiccherò il volo
Sarà un attimo..
Guarderò oltre il tempo e lo spazio..
e finalmente sarò Libera!!!

Halley1

segnalata da halley1 venerdì 21 aprile 2006

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

...

...e non è forse meglio così?
Continuare ad illudersi, a sperare, a vivere
piuttosto che una verità che sarebbe comunque
la fine di tutto: di un gioco mai smesso di un fuoco mai spento di un tempo sospeso nel limbo?

Eh si amica cara, sorella gemella
ricordo le risa che mi illuminavano il cuore
"Scemo" dicevi: non lo capivi che ti facevo la corte, o forse si. Eri come un raggio di sole ed io
durevole come tanti cristalli di brina.

La maturità, i nonni, gli amici, tanti i motivi per non ammettere di essere li. Non volevo accettare la paura di una indecisione così grande...

Se mi avessi parlato quanto ti avrei detto...
...e quanto ancora ti direi.

dolcemind

segnalata da dolcemind venerdì 21 aprile 2006

Sono presenti 6280 poesie. Pagina 357 di 1256: dalla 1781a posizione alla 1785a.

1256 ... 359 358 357 356 355 354 353 ... 1

 

in tutte le frasiin questa categoria


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 11:29 05 072022 fbotz1