Frasi.Net
       
poesie

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » poesie » pagina 402

poesie


stelline voti: 25; popolarità: 1; 0 commenti

Per il mio cuore basta il tuo petto
per la tua libertà bastano le mie ali.
Dalla mia bocca arriverà fino al cielo
ciò ch'era addormentato sulla tua anima.

segnalata da michela mercoledì 1 novembre 2006

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

La selva oscura

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura
chè la diritta via era smarrita.

Ah quanto a dir qual era è cosa dura
esta selva selvaggia aspra e forte
che nel pensier rinova la paura!

Tant'è amara che poco è più morte ma per trattar del ben chi vi trovai
vi dirò de l'altre cose chi v'ho scorte.

Io non sò ben ridir come v'entrai
tant'era pien di sonno a quel punto
che la verace via abbandonai.

Ma poi chi fui al piè d'un colle giunto
la dove terminava quella valle
che m'avea di paura il cor compunto,

guardai in alto e vidi le sue spalle
vestite già de i raggi del pianeta
che mena dritto altrui per ogni calle.......

segnalata da gio94- Giorgia martedì 31 ottobre 2006

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

Sogno e desiderio

Se nell’anima di un nuovo giorno,
scorgessi una luce candida,
tu forse non la prenderesti per tenerla?
Se nell’oscuro silenzio,
sentissi un lieve sospiro,
non lo cattureresti per cullarti di notte?
Lievi fiamme di azzurra malinconia,
illuminano questo cielo grigio che ci guarda.
Resta qui. Attendimi ora nell’immortale tempo,
affinché possa congiungermi a te,
ancora una volta. Una volta sola.
Quanto desiderio scorre come sangue
Che pulsa nelle nostre vene
Forse un giorno mi dirai di andare,
ma fino ad allora, conserva il tuo cuore per me.
Voglio solo amarti ancora. In silenzio.
Finché l’alba verrà a ridestarmi dal sonno.

edea

segnalata da edea domenica 29 ottobre 2006

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

desiderio di te

ho mormorato il tuo nome
alle stelle
capricciosa la luna
si levava nel ciel
la notte di colpo svanì
l'alba mi abbracciò,
una lacrima persa,
un tremore mi oltrepassò
ma il desiderio di te
mai placherò

Nico Gurr...

segnalata da Nico domenica 29 ottobre 2006

stelline voti: 14; popolarità: 0; 0 commenti

Ma che colpa ho?

Che colpa ho se il giorno della nostra partenza dal
cielo siamo stati mandati in posti diversi sulla terra,
Che colpa ho se il mio si chiama Africa.

Che colpa ho se il giorno del mio arrivo sono stato
ricevuto da un allevatore di bestiame anziché
da un ginecologo,
Che colpa ho se la mia sala parto si chiama
campo profugo.

Che colpa ho se i primi suoni che ho sentito nella vita erano quelli di bombe, mitra e fucili,
Che colpa ho se la prima parola che ho imparato
è stato 'nemico'.

Che colpa ho se per dissetarmi devo fare dei buchi
nella terra per cercare qualche goccia d'acqua,
Che colpa ho se per sfamarmi devo aspettare il giorno
fortunato in cui qualche pannocchia e fagioli vengono lanciati da un aereo amico.

Che colpa ho se i miei giocattoli sono proiettili, bombe a mano e mine inesplose,
Che colpa ho se l'unica giostra che conosco si
chiama 'bunker'
Che colpa ho se i miei amici inseparabili si chiamano dissenteria, malaria e colera. Gli amici che fanno di tutto per non lasciarmi solo neanche per un giorno.
Che colpa ho se la parola vaccino per me esiste solo
nelle favole.

Che colpa ho se mi hanno convinto che per vivere
qualcuno (il nemico) deve morire da qualche altra parte.
Che colpa ho se nonostante la mancanza di cibo
e d'acqua sono 'cresciuto' molto in fretta ugualmente, diventando un adulto solo a quattro anni.
Che colpa ho se io sono un bambino africano!!!

blessing sunday osuchukwu - tratto da "Le lacrime degli angeli"

segnalata da Blessing S. Osuchukwu giovedì 26 ottobre 2006

Sono presenti 6477 poesie. Pagina 402 di 1296: dalla 2006a posizione alla 2010a.

1296 ... 404 403 402 401 400 399 398 ... 1

 

in tutte le frasiin questa categoria


© 2000-2024 Frasi.net
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 14:50 02 032024 fbotz1