Frasi.Net
       
Primi

Tu sei qui: Frasi.net » ricette cucina » primi piatti » pagina 35 » minestra pasqualina della za'giaquinta

Primi

Minestra Pasqualina Della Za'giaquinta

Tipo piattoPrimi
A base diPomodori
Persone4
Note -
Visite477 visite
Ingredientiquantitàingrediente
 abbondante  olio d'oliva  
 1  cipolla tritata finemente  
 1000 g  pomodori  
 1000 g  piselli (o pisellini surgelati)  
 8 cuori  carciofi  
 4  uova sode  
Persone diminuisci il numero di personeaumenta il numero di persone Calorie per persona
Preparazione
  1. Far dorare in un tegame, con abbondante olio d'oliva, una cipolla finemente tritata, aggiungervi 1000 g di pomodori privati della pelle e dei semi e lasciar cuocere per circa 15 minuti.
  2. Sgranare i piselli (ma se usate il corrispondente di pisellini surgelati io non mi sconvolgo...) e versarli nel tegame insieme ad otto cuori di carciofi tagliati a spicchi.
  3. Continuare la cottura a fuoco lento finché i carciofi non saranno teneri.
  4. Qualche minuto prima di spegnere il fuoco, aggiungere 4 uova sode sgusciate e mescolare un po' per farle insaporire.
  5. Servire la minestra calda in quattro piatti fondi.
  6. Nota: chi era la Za'Giaquinta? Nessuno lo sa: probabilmente una contadina di buon senso e di buon gusto che inventò questo piatto squisito e nutriente con ingredienti'poveri'; l'appellativo Za', così come il simile Gna', era in Sicilia un modo insieme familiare e rispettoso di chiamare le donne del popolo, in uso soprattutto nelle campagne.
  7. Buon appetito!

Gentilmente concessa da Giorgio Musilli di DBricette.

Ricetta 1707 di 4678 ricette presenti nella categoria Primi

◄ minestra olandese minestra riso e cipolle ►

Nessun commento presente

Per commentare fai il login


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

47 ms 12:17 28 112021 fbotz1