Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » segnalatori » fernymax

Tutte le frasi segnalate da FernyMax

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


stelline voti: 19; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Il caffè

Com'è buono questo caffè,
anzi ottimo... pare cioccolato!
Mamma me lo diceva sempre.

Io glielo portavo tutto contento
e Lei: "ma tanto caffè potrebbe
fare male... mi vuoi far morire?!"

Nò, mamma mia, nò, che dici?
Vorrei solo far qualcosa per te:
la verità è che non so cucinare,

so fare solo questo poco di caffè
mi devo accontentare della gioia
che ti offro così, a buon mercato...

Ma non ti voglio mica far morire...
anzi, vorrei che tu vivessi assai
almeno per altri diecimila anni!

Eppure so che non è possibile...
quindi, mi basterebbe appena
che tu vivessi solo più di me...

Ti prego, Signore Iddio,
fà che non debba essere io,
ad andare al suo funerale!

E così, oggi ho questo scrupolo
che incessantemente mi rode...
vuoi vedere che c'ho colpa io,

con tutti quei caffè,
ad avere accelerato la fine
di mamma mia?!

Signore nò, questo
non lo posso accettare...
già tanto è stato il dolore!

Giorni ed anni a piangere
per il bene che non ho più,
la mia amatissima mamma

di ottantasette anni,
che volevo soltanto avere
ancora fino a cent'anni...

Ora, però, lo so almeno
che non è stato il caffè
a piegarne la forte fibra...

E' stato altro: una parola
che non riusciamo forse
nemmeno a pronunciare

senza un poco di paura...
un tumore l'ha portata via,
è stato lui a strapparmi

mamma mia... altro che
tutti i miei poveri caffè
presi al supermercato

pure col venti di sconto,
ma fatti sempre con il cuore
di un figlio innamorato...

FernyMax - tratto da l diario del cuore

segnalata da FernyMax venerdì 29 settembre 2006

stelline voti: 22; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Amare è lasciarsi andare

Scorgo i tuoi occhi e navigo
fra cielo, terra e mare.

Il tuo sorriso basta
a farmi spasimare...

E con accenti lieti
poi mi possiedi,

come ne' sensi
brutalmente

mi coinvolgi
per un fare sinuoso,

dolce-aggressivo
e irriverente...

Non potrei certo
dichiarare

a mio schermo
estremo

di non sentire niente,
ma effrangendo,

anzi, ogni pudore
nella culla

del tuo bacino
affondo

e mi consolo...
con un battito d'ali

e... non da solo!

FernyMax

segnalata da FernyMax martedì 29 agosto 2006

stelline voti: 19; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Odysseos

A dir tutto lo strazio
in cui si dibatte il cuore
non ci sono più versi, e non basta l'Amore.

Era così bello
vedere il Sole, oltre il monte;
ma ora tutto è inquinato, fin dalla fonte.

Ho sognato con te
magistrali tessiture
di magie le più idonee a fugar le paure;

ora invece mi trovo
in un mare furioso,
pensando come uscirne da avventuroso,

ma le sirene mi vietano
di allontanarmi dal mare,
per venir sulla spiaggia tua a riposare.

Esse mi afferrano,
per i piedi e i capelli,
m'affogano coi miei sogni più belli.

Vorrei che tu almeno
non perdessi la speranza
di poterti salvare, con la costanza

di rinnovarti
ogni giorno, come sai,
impegno e amore, senza finire mai

di stupire il più
disincantato degli atleti,
col tuo coraggio, nei giorni meno lieti.

Ecco: un messaggio
vorrei inviarti, Amore,
che ancora serbo te sola nel mio cuore...

FernyMax

segnalata da FernyMax sabato 26 agosto 2006

stelline voti: 20; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Il sogno nel cassetto

Se avessi un progetto,
qui sul tavolino...

Un sogno nel cassetto,
che faccia capolino

dalle sudate carte,
e col braccio di Marte

s'imponesse alla noia
e all'angoscia di vivere,

mi donasse la gloria
e il coraggio di tendere

un tiro portentoso
al Destino riottoso...

Ah, sarei l'uomo
più felice del mondo!

FernyMax

segnalata da FernyMax sabato 26 agosto 2006

stelline voti: 34; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Sesso & Amore

Credo che in un tuo sogno soltanto
vorrei esistere completamente,

ma non lo direi certo a un santo,
perché sarebbe troppo indecente...

Puoi stare tranquilla tuttavia:
nelle mie foto ci sei sempre tu,

e così bella da fare una pazzia,
mentre alle altre non ci penso più.

Ma, oltre i sensi, dimmi come hai fatto
a rubarmi subito anche il cuore,

che ora batte così forte d'amore,
da rendermi agitato come un matto?

FernyMax

segnalata da FernyMax sabato 26 agosto 2006

stelline voti: 11; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Il cuore e la tempesta

La tensione strana,
che a volte mi scuote
più di un terremoto,
è l'amore per te,
che mi strazia dentro
facendo del mio io
un nulla assoluto...

Ancora non lo so
se reggerò all'assalto
di più forti emozioni,
né se una voragine,
che arde incandescente,
possa inghiottirsi
questa povera mente.

Ma lascia, amore mio,
che ne sia convinto,
anche solo un attimo,
della tua passione,
perché i miei aneliti
edifichino la gioia
e non più voragini.

Ti prego, una parola,
strappami al tormento,
amando come ti amo,
perché ne ho bisogno...
Ah, se mi riapparissi
quale ti vidi in sogno
già prima d'incontrarti,

bella più delle belle,
così vicina a Dio...
sublime eternamente!
E' te che avrei dovuto
riavere, per salvarmi
l'anima o dannarmi,
perché tu sola sai

senza volerlo, né capire
la tua forza arcana
e terribile, gettarmi
così, nudo e scarno,
sconvolto dalla febbre,
in un pozzo di passioni,
da cui non si esce vivi.

Ma, forse, io ci sono già
finito tutto dentro...

FernyMax - tratto da 1 mondo di ricordi

segnalata da FernyMax domenica 20 agosto 2006

stelline voti: 11; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Libera & Fiera

Non ridere, dando tutto per scontato...
solo perché mi vedi qui, col desiderio.

E' impossibile, lo so, che io pretenda
d'impormi a Te, che sei la più forte...

forse perché donna... come una belva
feroce, che io non domo e mi copro

di ridicolo, davanti a questo mondo...
Quindi siamo noi i sopravvissuti

d'una guerra che non fa prigionieri!?
Tu... l'amante, fuori di routine...

sei il momento d'ebbrezza
esaltante. E io? Un borghesuccio

sclerotizzato dalla consuetudine,
incapace d'ignorare la morale

vergognosa del giorno dopo...
E Tu ridi, ridi, perché non vuoi

piangere su un amore fallito,
che va a schiantarsi contro il muro

della paura e del calcolo meschino...
dell'utopia di combattere il destino.

Tu, fiera selvaggia, sei già salva
nella savana... mentre io disperato

muoio a poco a poco, non avendo
saputo approfittare della sincera

nostra ultima occasione.
Addio...

FernyMax - tratto da vita & donne, sesso & amore...

segnalata da FernyMax giovedì 10 agosto 2006

stelline voti: 26; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Io credo

Negli immortali principi
di libertà e uguaglianza,
e di fraternità... io credo.

Così nel diritto delle genti,
condiviso dall'universalità
delle forme sociali, io credo.

Credo alla vita, diritto naturale
già di tutti gli esseri viventi,
umani in specie ed assimilati...

E credo nel diritto altresì
delle popolazioni inermi
a non venire mai coinvolte

in fatti sanguinosi di parti
contrapposte combattenti...
Diritto sacro e inalienabile

è quello di vivere una vita
dignitosa, libera e felice
per ogni uomo o donna,

figlio della Terra, senza
che minimamente conti
il dato dell'appartenenza

a gruppi politici o religiosi,
a classi economiche o sociali,
a comunità etniche o sessuali...

Io credo, e Voi? E se è così,
perché l'uomo... si tormenta
con l'urlo ancora degli assalti,

con il rimbombo di esplosioni,
che fanno improvvise stragi?
Perché ovunque c'è minaccia

di morte... e la morte degli altri
ormai è unica merce di scambio
per il diritto alla sopravvivenza?

Quando finirà questo ritorno
alla barbarie? E l'uomo quando
riuscirà a ritrovare sé stesso?

A cosa può servire la storia
se non a evitare innanzitutto
di ripetere orrori del passato?

Diamoci rispetto l'uno all'altro
prima che diventi troppo tardi
per restituire un senso alla pace...

FernyMax - tratto da Riflessioni sulla Vita & la Storia

segnalata da FernyMax giovedì 10 agosto 2006

stelline voti: 17; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Férmati, Israele...!

Qui c'è un sacco di gente,
che ti vuole bene,

ma, per favore,
férmati, Israele...!

Il pianto dei sofferenti,
che si eleva al cielo...

e di chi assolutamente
non centra niente

con le vostre ragioni
di fieri contendenti...

ora ci fa raddrizzare
in testa i capelli,

pensando pure a quelle,
che potrebbero essere,

fra l'altro, le imprevedibili
conseguenze...

Nò, che non si ha il diritto
di portare la guerra,

nemmeno per propria
autodifesa,

su persone che vivono
senza fare offesa,

anche se ce l'ordinasse
il principio sacrosanto

alla sopravvivenza
dei nostri popoli...

Per questo ora ti prego,
io che ti ammiro

e che ti voglio bene...
fammi il favore,

ché sei ancora in tempo,
férmati, Israele!

FernyMax - tratto da lla paura del peggio : (

segnalata da FernyMax mercoledì 2 agosto 2006

stelline voti: 19; popolarità: 0; 1 commenti

categoria: Poesie

Innamorarsi

Innamorarsi di due occhi,
dei tuoi occhi profondi,
grandi, sinceri e maliziosi,
che mi guardano fisso
e che mi comandano
con un solo sguardo.

Uno sguardo...
un tuo sguardo basta
a dare la vita a un uomo,
che crede di essere
padrone di sé,
della propria vita,

e che si sente, invece,
solamente una spiaggia
senza anima viva
e senza bambini...
quando non ci sei
tu... vicino a lui.

DiegoNicol - tratto da lle mie poesie di ragazzo

segnalata da FernyMax martedì 11 luglio 2006

1 2 3 4 5 6 7 ... 19


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 12:24 07 072022 fbotz1