Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » questioni sociali » anoressia

Anoressia

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

7065 visite

Sono presenti 51 post. Pagina 3 di 3: dalla 41a posizione alla 51a.

1 2 3
avanti ►
messaggi per pagina
japanime > angel girlstellina stellina stellina stellina stellina valy venerdì 7 luglio 2006 15:5541/51
perchè sono l'unica che non riesce a dimagrire :|
va beh, quoto gli altri, 10 kili sono davvero troppi, una volta avevo letto i miliardi di malattie che si favorivano in questo modo, tipo al fegato, all'intestino,al cuore, ai muscoli (che venivano utilizzati come rinornimento energetico in caso di mancanza di nutrimento )...Io ho un'amica ufficilamente (per dire) anoressica, e non è per niente facile uscirne. E' uno scheletro che cammina, ormai da più di un'anno...

600avatars45x45 > 058stellina stellina stellina stellina altaecarina9 venerdì 7 luglio 2006 19:3542/51
Il 07/07 15:55 valy ha scritto:
una volta avevo letto i miliardi di malattie che si favorivano in questo modo, tipo al fegato, all'intestino,al cuore, ai muscoli (che venivano utilizzati come rinornimento energetico in caso di mancanza di nutrimento )...
avatar 25stellina stellina Dek martedì 11 luglio 2006 17:4243/51
Tanto per fare un po' di chiarezza sui termini di due disturbi psicopatologici che afferiscono il fisico, ecco le definizioni di ANORESSIA e BULIMIA tratte da Wikipedia.

BULIMIA
La bulimia è una patologia legata ai disturbi del comportamento alimentare.

È frequente negli adolescenti e nei giovani adulti. Colpisce prevalentemente soggetti di sesso femminile (90%). Generalmente compare attorno ai 12 - 14 anni (tarda adolescenza) o nella prima età adulta (18-19 anni).

Si distingono due tipi di bulimia:

* con condotte di eliminazione che vedono il soggetto ricorrere regolarmente a vomito autoindotto oppure all'uso inappropriato di lassativi, diuretici o enteroclismi.
* senza condotte di eliminazione che vede il soggetto bulimico adottare regolarmente comportamenti compensatori inappropriati, ma non dedicarsi regolarmente al vomito autoindotto o all'uso inappropriato di lassativi, diuretici o enteroclismi.

Clinicamente la bulimia è denotata da episodi in cui il soggetto sente un bisogno impulsivo di assumere spropositate quantità di cibo, correlati da una spiacevole sensazione di non essere capace di controllare il proprio comportamento.
L'episodio bulimico è caratterizzato dall'atteggiamento compulsivo con cui il cibo è ingerito e non dal desiderio di mangiare un determinato alimento.
Gli episodi bulimici possono essere scatenati da alterazioni dell'umore, stati d'ansia o stress. In alcuni casi gli episodi bulimici possono anche essere programmati anticipatamente.

Non vengono considerati episodi bulimici quei casi in cui vi è un'elevata assunzione di cibo saltuariamente e in contesti e situazioni particolari, nè il continuo "spiluccare" durante la giornata.

Come riconoscerla?

Il DSM-IV (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders) ne trova le caratteristiche in:

* Ricorrenti abbuffate: dove per abbuffate si intente il mangiare in un determinato periodo di tempo, una quantità di cibo decisamente maggiore che la maggior parte della popolazione mangerebbe nello stesso tempo e in circostanze simili.

Durante queste abbuffate si ha la sensazione di non poter controllare le proprie azioni (si sente di non riuscire a smettere di mangiare che non si riesce a controllare cosa e quanto si sta mangiando).

* Atti compensatori ricorrenti ed inappropriati: per evitare l'aumento di peso, vengono utilizzate tecniche come quella del vomito autoindotto (dita in gola), abuso di lassativi, diuretici, enteroclismi o altri farmaci, digiuno o esercizio fisico eccessivo.

* Le abbuffate, assieme alle condotte compensatorie, devono manifestarsi mediamente almeno due volte la settimana per tre mesi

* Valutazione dell'autostima decisamente influenzata dalla forma e dal peso corporei

ANORESSIA
Il termine anoressia deriva dal greco ανορεξία (anorexia), mancanza di appetito, che porta chi ne è affetto a rifiutare sistematicamente qualsiasi tipo di cibo nel tentativo di ridurre il proprio peso corporeo percepito come eccessivo.
L'anoressia nervosa (AN) viene diagnosticata in presenza di un individuo - di solito di sesso femminile (90-95 % dei casi) - che presenti i seguenti sintomi:

1. una magrezza estrema (non costituzionale) con rifiuto di mantenere il peso al di sopra di una soglia minima di peso ritenuta normale (il peso del soggetto deve essere sotto l'85% del peso previsto in base all'età ed alla altezza e/o l'indice di massa corporea - BMI -inferiore a 17,5)
2. una forte paura di ingrassare anche in presenza di un evidente sottopeso
3. una preoccupazione estrema per il peso e l'aspetto fisico, che includa sia una alterazione del vissuto corporeo, sia una importanza eccessiva data al peso nei riguardi della propria autostima, o ancora il rifiuto di ammettere la gravità delle proprie condizioni fisiologiche
4. nei pazienti di sesso femminile, una amenorrea (sospensione del ciclo mestruale) che dati da almeno tre mesi.
5. spesso, ed è difficile accorgersene, i soggetti affetti da anoressia nervosa sono bugiardi con se stessi e con gli altri e fanno di tutto per nascondere questa loro malattia.

È possibile individuare due sottotipi di anoressia nervosa a seconda che la paziente presenti o meno abbuffate e/o condotte di eliminazione (vomito autoindotto, uso di lassativi, diuretici, o clisteri). Se non sono presenti abbuffate e/o condotte di eliminazione, se la paziente cioè si limita a digiunare per mantenere basso il proprio peso, parleremo di una "anoressia nervosa con restrizioni", se invece usa anche altre tecniche oltre alla semplice dieta, parleremo di una "anoressia nervosa con condotte di eliminazione".

Tale differenziazione, apparentemente sofistica, serve in realtà a differenziare una paziente anoressica da una paziente bulimica un po' sottopeso. L'età di esordio dell'anoressia nervosa è di solito compresa tra i 12 ed i 25 anni, con due picchi di maggiore frequenza tra i 14 ed i 18 anni; negli ultimi dieci anni si è assistito, tuttavia, ad un numero sempre maggiore di casi con soggetti sempre di età inferiore, fin sotto i 10 anni e ad una incidenza sempre maggiore di questa patologia negli individui di sesso maschile.

Cause
Le cause che portano allo sviluppo di una anoressia nervosa sono multiple, ovvero esistono delle cause predisponenti di natura sia biologica, che sociale, che psicologica su cui si sovrappongono ad un certo punto dei fattori scatenanti che portano allo sviluppo della malattia.

Tra i fattori predisponenti è importante tenere presente il fatto di avere un famigliare che soffre, o ha sofferto, di un disturbo del comportamento alimentare, il fatto di crescere in una famiglia dove esiste una oggettiva difficoltà a comunicare ed esprimere le emozioni, il fatto di appartenere ad un gruppo sociale "a rischio" per il controllo del peso (ad es. ballerine/i, ginnaste/i, cicliste/i, ecc.), il fatto di vivere in un'area urbana di un paese occidentale dove la magrezza viene enfatizzato come un valore sociale positivo, il fatto di soffrire di un disturbo della personalità.

Tra i fattori scatenanti, il più noto è il fatto di sottoporsi a diete ferree, e poi c'è sicuramente la difficoltà ad adattarsi ai cambiamenti e agli eventi stressanti che la vita impone. In questo senso possono essere considerati fattori scatenanti l'anoressia nervosa un fallimento amoroso, una bocciatura a scuola, un licenziamento dal lavoro, la perdita di un caro, ecc.
movies > hellraiserTriLLaLLeRo martedì 18 luglio 2006 03:5944/51
l' imortante è che tu ti senta bene, cmq 10 KG in 4 SETTIMANE è tanto...

questo non è riferito a te ma mi è uscito così (sarà perchè ho bevuto troppo mhà heheh):
donne siete belle così, non cambiate per niente e per nessuno... l' amore è una cosa interiore e non esteriore... bassa spilungona magra grassa: chi se ne frega! è la tv le pubblicità delle veline etc che ci fà demoralizzare e ci porta a cambiare per moda..blah! ma l' unica moda che dovete (dobbiamo) seguire è quella di essere voi (noi) stessi (stesse)!chi se ne frega di ciò che pensa la gente!il mondo è bello perchè è vario!bhè se volete fate uno stampo a forma di uomo e poi createne...ma vi rendete conto?!ci vogliono portare a cambiare noi stessi!olamadonna ora mi vado a fare una canna! hahah ah li mortacci di chi ci vuole fà cambià!
japanime > angel girlstellina stellina stellina stellina stellina valy lunedì 24 luglio 2006 13:0445/51
va beh, adesso l'importante è che a poco a poco ricominci a mangiare normalmente
avatar 7stellina stellina stellina Ulllallah martedì 21 novembre 2006 17:3046/51
L' indivudio anoressico rifiutando il cibo,rifiuta a sè stesso.Dà avvio ad una sorta di auto distruzione e auto annientamento.Non riuscendo a controllare i suoi problemi,i suoi disagi si concentra sul peso,unica cosa che riesce a tenere sotto controllo.
L' anoressia consiste nel rifiutare il cibo,la bulimia nell' autoindursi il vomito per espellerlo.
Non c'è da scherzare..Spesso,tutto nasce con una semplice dieta o un gioco fino a diventare poi una vera e propria sindrome.
Ho visto una mia amica andare avanti e indietro per cliniche,l'ho vista rimanere a casa mesi interi con una flebo perchè incapace di muoversi,di camminare.
è arrivata a pesare 29 kg.
Io stessa in passato ho sofferto di anoressia,argomento che preferisco non toccare troppo.Ricordo solo che fare le scale di casa era uno sforzo immane,che solo parlare mi costava fatica.
Ne sono uscita,si.Ma ci vuole coraggio,forza e soprattutto si deve accettare di avere un problema.Tipico delle anoressiche infatti è essere convinte di stare benissimo,di avere la situazione sotto controllo.
Ora sto bene,mangio tutto quello che mi va ma quel periodo della mia vita sicuramente è uno dei miei ricordi peggiori.Quando ci ripenso,mi capita di meledirmi e sono tentata di prendermi a calci per aver rischiato così tanto.
Non posso dirti nulla,non ci sono consigli e anche se ce ne sono so che non li ascolteresti.
Soffermati su una cosa:se i tuoi amici sono preoccupati per te ci sarà un motivo.
Abbi il coraggio di chiederti qual'è,senza sfuggirne e senza raccontarti frottole.
Solo tu puoi salvarti..
nessunomarry martedì 6 novembre 2007 13:3147/51
Il 29/04 19:17 altaecarina9 ha scritto:
Cosa ne pensate? Secondo voi è una malattia? Avete mai visto casi simili? In qst momento le mie amiche si sono fissate che potrei diventarlo solo xkè sto perdendo molto peso e mangio poco, ma non è vero!!! Si, in 4 settimane ho xso 10 kg, ma no n è mica tanto!!!! Voi cosa ne pensate?
ciao posso chiederti 1 cosa come hai fatto 1 cosi poco tempo a dimagrire cosa mangi cosa fai???aiutami che io voglio dimagrire e ti capisco bacio rispondi sulla mia email marikabuzzi@msn.com
nessunoattrice75 lunedì 7 aprile 2008 10:5248/51
Ciao a tutti mi sono appena iscritta.......forse perchè in questo periodo si parla tanto di anoressia e forse perchè dopo 4 anni inizio ad ammettere che ci sono quasi finita anch'io in questa malattia.......
L'unica differenza è che io non rifiutavo il cibo per problemi di linea (pesavo 53 kl) ma perchè la mia vita era un ammasso di problemi da risolvere e anche seri e nessuno mi aiutava.
Mia madre dopo avermi stretto un paio di pantaloni per ben 4 volte, invece di chiedermi perchè stavo dimagrendo cosi tanto mi ha detto "Guarda bene che questa è l'ultima volta che li stringo poi non posso più, vedi di aggiustarti"
Per 2 anni ho dormito solo 2 ore per notte, mangiavo un pasto scarso al giorno (sommando colazione, pranzo e cena) e più mio marito mi diceva di mangiare e più mi si chiudeva lo stomaco.
Io dico solo una cosa, dimagrire per pura vanità fisica è da stupidi, ci sono problemi molto più gravi dell'avere qualche rotolino di grasso in più.
Ciao a tutti
600avatars45x45 > 171stellina stellina stellina stellina stellina stellina napulitanboy lunedì 7 aprile 2008 10:5449/51
Il 07/04 10:52 attrice75 ha scritto:
Io dico solo una cosa, dimagrire per pura vanità fisica è da stupidi, ci sono problemi molto più gravi dell'avere qualche rotolino di grasso in più.
...seguendo la tua linea di pensiero... è da stupidi ridursi così per QUALUNQUE problema!! se ad ogni difficoltà si facesse un passo per arrivare alla morte, staremmo inguaiati tutti...
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina DottCacchiuc lunedì 7 aprile 2008 14:4250/51
Il 07/07 15:55 valy ha scritto:
perchè sono l'unica che non riesce a dimagrire :| va beh, quoto gli altri, 10 kili sono davvero troppi, una volta avevo letto i miliardi di malattie che si favorivano in questo modo, tipo al fegato, all'intestino,al cuore, ai muscoli (che venivano utilizzati come rinornimento energetico in caso di mancanza di nutrimento )...Io ho un'amica ufficilamente (per dire) anoressica, e non è per niente facile uscirne. E' uno scheletro che cammina, ormai da più di un'anno...
prima o poi morirà...stanne certa!
...è una forma grave di autolesionismo, indotto da un forte disagio psichico e di sofferenza interiore (...mancanza di amore da parte delle figure parentali primarie...etc.)....
difficilmente si guarisce...
ciao
avatar 7soniasonia mercoledì 9 luglio 2008 14:2051/51
Il 29/04 19:17 altaecarina9 ha scritto:
Cosa ne pensate? Secondo voi è una malattia? Avete mai visto casi simili? In qst momento le mie amiche si sono fissate che potrei diventarlo solo xkè sto perdendo molto peso e mangio poco, ma non è vero!!! Si, in 4 settimane ho xso 10 kg, ma no n è mica tanto!!!! Voi cosa ne pensate?
Purtroppo per ora no... ma ben presto potrebbe esserlo...
sono ormai 8 anni che sono ossessionata dal mio corpo ed ero convinta di fare la cosa giusta: al week end mangio e bevo senza limite mentre in settimana mangio solo frutta e verdura... nessun problema fino ad ora anzi! il poter indossare qualunque abito mi ha sempre gratificata... ora pero' mi trovo improvvisamente a dimagrire in continuazione, ad eliminare sempre + cibi vari e soprattutto papà e sorella preoccupatissimi perchè hanno notato che i miei polsi sono piu' o meno uguali al resto del braccio... Io ho troppa paura di morire ma soprattutto pur sapendo che sto andando oltre non riesco a mettermi in testa che DEVO iniziare a mangiare... Io peso 43 km e per la mia altezza (165) è considerata magrezza grave. 10 kg in meno in 4 settimane non sono pochi...
1 2 3
avanti ►
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

108 ms 04:17 26 092022 fbotz1