Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » raggi del sole

Cerca raggi del sole nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

ATTENZIONE
La seguente parola è stata ignorata perché molto comune:
del.

Sono presenti 149 poesie. Pagina 3 di 8: dalla 41a posizione alla 60a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi

























voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

pace

tutto è pace seduti accanto al ruscello
sotto l'ombra degli alberi con i raggi del sole
che giocano con le verdi fronde
e danzano attraverso l'acqua
Mi piace ascoltare il gorgoglio del torrente
che scorre tra arbusti e piante
nella foresta magica, così verde
tra saltellanti ranocchie, cicale e grilli canterini
un capriolo dagli occhi dolci si avvicina per bere,
tempo di luce, aria e splendore naturale
tra l'amore del verde sotto il sole cocente
nel silenzio dei boschi, che sconvolge il cuore
L'acqua è come la fresca carezza dell'anima
leggero tocco di amore, potente energia vitale
essenziale, insopprimibile, inalienabile.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta martedì 2 agosto 2016

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

DI NUOVO PRIMAVERA

la luce allunga il giorno di Aprile
tra scrosci di acqua e raggi di sole luccicanti

nel crepuscolo cantano gli angeli nel cielo
melodie dolci che confondono il cuore

nel vento soave di primavera,
primi fiori, prime gemme, prime piccole foglie

e il battito del mio cuore che sussurra gioia
le querce ancora dormono, ma un tiepido sole

le abbraccia, le riscalda, dona loro armonia
lentamente la terra sembra scuotersi

vediamo ancora una primavera, ringraziamo il Signore
che dona grazia e benedizione,

nel susseguirsi delle stagioni nella nostra vita.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA giovedì 5 aprile 2018

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

GUERRIERO

la mia terra era meravigliosa, infinità
praterie che brillavano, sotto raggi cocenti di sole
una vita molto dura, ma vivevo libero.

non ero soggetto a nessun dominio o autorità
come ora:oppresso, soggiogato, sottomesso
rispettavo le regole della natura, avevo cura di lei

mi chiamavano selvaggio, perchè vivevo indipendente e sovrano
odiavano me, perchè appartenevo, a una civiltà arretrata
ero per loro un animale, la peggio delle bestie.

il vento della prateria è mio amico, come l'acqua dei fiumi,
le radici degli alberi, sono piantate nel mio cuore
le stelle del cielo si specchiano nei miei occhi

un tempo ero un guerriero, adesso non lo sono, piu
sono diventato l'ultimo uomo del mondo,
non ho piu una prateria, un cavallo

non vedo piu il sole che scompare all'orizzonte
non sento piu il vento che dava energia e spronava
con le sue infinite sensazioni misteriose

adesso non ho piu, neanche una lacrima da versare.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA sabato 27 maggio 2017

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

il ruggito dell'estate

molto luminoso il cielo,
la terra è accarezzata. da un sole cocente,
l'afa è nell'aria, moscerini, mosche e zanzare,

sono assetati, cercano acqua e pizzicano la pelle,
i raggi del sole, sono potenti, asciugano la terra,
i giovani godono di libertà, amori nuovi, divertimento,

l'estate è nel suo pieno vigore, ruggisce, come un leone
i campi di grano sono incandescenti e dorati,
tra poco inizierà la mietitura, le spighe ormai ingiallite

ondeggiano sotto il vento caldo, come onde nel mare,
l'estate è una favola vivente, rende bello ogni cosa!
la grande luce estiva, illumina le lunghe giornate,

passeggiate, chiacchiere, sorrisi, abiti freschi,
le abbronzature che rende, tutti piu belli e giovani,
desiderosi di amore, forte attrazione, smania e voluttà,

tutti vogliono che, l'estate resti per sempre.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA sabato 1 agosto 2015

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

l'ora crepuscolare

il bosco brilla, alla luce del tramonto,
i raggi del sole giocano,

con i rami degli alberi
scintillano nell'acqua del ruscello,

carezzano il bosco prima di scomparire,
l'ora crepuscolare apre lo spirito

alla contemplazione celestiale, della nostra esistenza
bello amare il mondo, e le sue creature,

il respiro degli alberi, entra nelle nostre bocche,
il profumo dei fiori, nelle nostre narici,

l'acqua accarezza il nostro corpo
e disseta la nostra infinita sete,

Il sole si ritira, un gufo reale,
di bellezza incomprensibile

vola sul suo territorio,
osservandone la bellezza,

mentre nel cielo gli angeli, cantano
melodiose armonie,

aspettando l'arrivo della notte!

daniela cesta

segnalata da daniela cesta mercoledì 12 marzo 2014

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

nel ricordo di un giorno lontano, con mio padre.

nel pieno di un estate lontana, il sole scintillava
sulle acque del mare, mentre un vento caldo,
faceva rotolare le onde schiumose, carezzando corpi abbronzati,

io e te, papa, abbiamo raggiunto la spiaggia romana,
mentre l'altoparlante cantava, una canzone estiva,
e le note parevano danzare sulle onde, nel caldo del cielo estivo,

io avevo quattordici anni! E stavo sempre nell'acqua
mentro mio padre seduto, sulla sdraia, leggeva tranquillo
un giornale sportivo, io lo osservano da lontano, nell'acqua

e sorridevo, poi mi tuffavo tra la schiuma con vigore,
sentivo le spalle bruciare, dai raggi bollenti del sole,
tutto sembrava magico! Io, il mare, la mia esuberante età!

correvo tra le onde come per sfidarle! Avevo tanti sogni,
tante emozioni, tante sensazioni, tutta una vita da vivere,
e mio padre sembrava, indistruttibile!

Insieme sulla spiaggia fino al tramonto, nella quiete del cielo rossastro
nella serenità di un giorno, con mio padre, che non ebbi piu.
è vero che bisogna godere, la nostra vita, giorno dopo giorno,

perchè gli attimi non si ripetono piu.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA giovedì 19 marzo 2015

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

sapore di primavera

lentamente la neve
si scioglie..
l'aria si addolcisce,
il tiepido sole
riscalda tutto il corpo,
come una melodia,
armoniosa e vibrante,
febbraio dannato
se ne è andato...
marzo ha spalancato le
porte del cielo..
il sole inonda la terra
i boschi,
e i campi ancora
pieni di neve,
illumina e riscalda,
scintillanti raggi di sole..
iniziano a fare spazio,
annunciano che tra
qualche tempo,
arriverà la dea
Primavera!

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta giovedì 1 marzo 2012

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

I CAMPI DI GRANO

Estirpata la parassita gramigna,
purificato il terreno datore di vita,
germoglieranno e si svilupperanno
le spighe di grano indorate dal sole,
benedette dal Signore,
bagnate col sudore della fronte
dei laboriosi agricoltori
avvezzi solo a mangiare nel proprio piatto,
senza togliere il boccone di bocca
al bambino piangente che ha fame.

La superstite gramigna contrasterà
con l’elegante e bionda spiga di grano,
forse soccomberà all’ultimo gesto
del contadino con in mano la falce,
forse seccherà sotto i raggi
cocenti del solo d’agosto
mentre il profumo di pane
invade l’aria circostante l’aia
uscendo come incenso benedetto
dalla bocca del forno degli antichi avi.

E tutti – grandi e piccini –
sotto il verdeggiante pergolato
della casa di campagna
si ciberanno pensando agli antichi avi
che scacciarono i parassiti baroni,
come la gramigna dal campo di grano
indorato dal sole d’agosto cilentano.

Catello Nastro

segnalata da Catello Nastro giovedì 6 gennaio 2011

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

riflessione d'estate

Mi siedo sul portico
nel mio piccolo
angolo dell'universo ...
guardando i colibrì
si nutrono del nettare
dei fiori rossi freschi.
Sento i raggi del sole
di fine estate che splendono
anche sul mio amore
attraverso il mare,
l'invio di un messaggio caldo
da lontano di quello che
potrebbe essere lasciato
in serbo per me in futuro ...
Mi chiedo se si tratta di
un obiettivo o solo un sogno
di catturare il mio cuore
della natura e dio.
un angelo benedire gli alberi
del foeat montagna e le acque del mare.
So che il mio spirito
si sente inviato a lui attraverso
i canti degli uccelli intorno
e se il nostro futuro
potrebbe essere luminoso
come questo sole d'agosto!

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta sabato 25 agosto 2012

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

CORONA DI SPINE

io sono cresciuta, ai piedi della chiesa,
giocavo a nascondino, e mi nascondevo tra i sedili
oppure dietro le statue dei santi,

guidati dal sacerdote, nella quaresima
noi ragazzi, decidemmo di fare una corona di spine,
i maschi con i spessi guanti, tagliarono i filari di spine,

intrecciarono una corona di spine, che sembrava
scintillare sotto i raggi del sole di aprile,
la posero sotto la croce, accanto all'altare,

io piccola e ingenua, la guardavo e mi sembrava,
molto bella, di un verde vivo, con le spine aculee e grosse
poi, nella mia mente, venne il pensiero di Gesu..

il Signore aveva portato quella corona, io la toccavo
incuriosita, pensavo"è davvero dolorosa, sul capo?"
senza pensarci ancora, la poggiai sul mio capo...

il mio urlo fu terribile! Gettai la corona in terra,
toccai la mia testa e il dolore tra i capelli,
dove la spina aveva spinto, nella mia carne,

stavo per fuggire, ma qualcosa trattenne me
raccolsi la corona di spine, con delicatezza,
la poggiai sotto la Croce, e mi sedetti ai suoi piedi.

Quel momento un velo squarciò, la mia mente,
immaginai tutto il dolore sofferto dal Signore,
rimasi in silenzio fino a quando, il sole tramontò

e sentii la voce di mia nonna che chiamava il mio nome.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta lunedì 24 novembre 2014

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

quando siamo tristi

quando ci sentiamo tristi e soli
l'anima sembra nascondersi in un meandro profondo,
tutto sembra estraneo, non abbiamo voglia di parlare,

il sole sembra oscuro e le stelle sono come smorte, opache,
non usciamo di casa perché nulla ci attira,
il nostro sorriso è come morto sulle nostre labbra,

l'unica cosa da fare è fuggire in un bosco
sederci sotto una quercia e ascoltare il silenzio,
il gorgoglio del ruscello, mormora a noi dolcemente,

i cardellini cantano, il fruscio del vento scuote le foglie
e asciuga le nostre lacrime, alcune farfalle volano allegre
sembrano giocare, mentre un piccolo cerbiatto

gusta germogli verdi e invitanti, i raggi del sole scintillano
tra i rami ondeggianti, tutto improvvisamente diventa melodia,
che entra dentro di noi accarezza l'anima, rincuora lo spirito,

abbraccia il nostro intimo, capiamo che nulla più ci angoscia,
la pace la serenità regna in noi e intorno a noi,
perché capisci che noi siamo molto importanti nel pensiero di Dio,

su questa terra tutto ci può accadere, ma angosce, dispiaceri,
malattie, delusioni, ognuno di noi passa
ma non ci annienteranno mai, perché noi

stiamo andando verso l'eternità, un altra esistenza ci attende
la vera vita, la sola e potremo finalmente ripetere
le parole di Dio:".....Il Padre tergerà ogni lacrima,

perché le cose di prima, sono passate.."

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA sabato 14 maggio 2016

stelline voti: 25; popolarità: 3; 4 commenti

categoria: Poesie

Manu

C’è una donna che cammina controvento da una vita
con occhi profondi e sconosciuti come oceani
cambia pelle per amore ed
ha donato il suo cuore per poi ritrovarsi a raccattarne i
cocci da sola
in silenzio fà ballare la sua anima su una
spiaggia al tramonto
la puoi sorprendere mentre lotta contro il proprio istinto
mentre fà passeggiare il proprio dolore a piedi nudi
affrontando onde che sono sempre più minacciose ad ogni mareggiata
C’è una donna che chiude gli occhi ascoltando una musica lenta che rende
ancora più salate le sue lacrime
e che con orgoglio ma con il nodo in gola rinuncia alla felicità.
con i suoi occhi fotografa quegli splendidi ma così
fugaci attimi in cui si sente abbracciata dall'amore sperando di
mantenerli vivi e colorati per sempre
la puoi osservare mentre dissemina briciole
di se stessa lungo il percorso verso quel treno che la porterà via mentre
urla la sua rabbia contro vetri tremolanti di una casa diventata
prigione e intanto sorride di disperazione a chi la vorrebbe far tornare
alla vita di sempre
C’è una donna che non si ferma davanti a nulla perché non troverà mai la fine di quel filo
C’è una donna che di tutte le sue lacrime ne ha fatto un nodo sperando che
arrivi qualcuno a scioglierli
non fermerò mai il cuore di una questa donna niente vale di più non farla piangere ogni lacrima è un po' di lei che se ne va non la farò aspettare
da sola ed impaurita seduta sul confine della pazzia la voglio amare
con tutto me stesso la stringerò e la proteggerò lotterò per lei
ucciderò per lei piangerò con lei donale il più bel raggio di sole ogni giorno
terrò sempre accesa quella luce nei suoi occhi quella luce è speranza è
amore è puro spirito è vento è la più bella stella di qualsiasi notte...

Paolo

segnalata da bloodrayne mercoledì 9 marzo 2005

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Sono

Sono una voce nel buio, sono una quieta melodia, sono un bisbiglio dolce sulle labbra.
Un soffio leggero di vento che accarezza la pelle. Un raggio di sole che riscalda la terra.
Un bacio lieve sulla schiena. Una parola di sicurezza. Sono qui e poi sono la.
Nessuno mi ferma.
Sono un goccia di pioggia sul viso. Dei capelli leggeri nel vento. Delle mani affettuose.
Dei occhi pieni di saggezza. Un respiro davanti al guardar di un tramonto. Sono l’alba che bacia il mondo. Un petalo che cade da un fiore. Il mare azzurro e le sabbie bianche. L’arcobaleno dopo la pioggia. Il fuoco nel camino. La terra che hai sotto i piedi. Presente ma spesso lontana. Sono sofferente e contemporaneamente felice. Porto gioia e rancore, dal dolce all’amaro sapore. Sono sempre giovane ma ormai vecchia. Sono passato, presente e futuro: Piacere, mii chiamo amore!

Vale A. - tratto da questa giornata speciale!

segnalata da Vale A. lunedì 25 aprile 2005

stelline voti: 20; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

chiudi gli occhi...
con ali di gabbiano voliamo
verso quella porta
aperta sul dorato orizzonte,
laddove il mare si sposa col cielo
e il sole,con i suoi raggi,
ne consolida l'unione...

segnalata da michela lunedì 19 gennaio 2004

stelline voti: 11; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Duje tre vase


Sulo tre vase vurria ‘int’à jurnata,
pe me ‘mbriacà cu n’addore ‘e viole...
Oj Nenna, che sta vita ‘e affatturata,
m’à può cagnà comm’a nu raggio ’e sole!

E damme duje tre vase, oj Nenna bruna,
pe’ m’addurmì cu’ò doce dint’ò core...
E pe’ sunnà sott’à stu quarto ‘e luna
tutte ‘e ddelizie ca sape dà l'Ammore...

FernyMax

segnalata da FernyMax lunedì 24 marzo 2003

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Affabulazione


Sai che le tue parole
vanno diritte al cuore?!

Come raggi di sole,
vi spargono calore...

e fan sparire, piano,
tutto il sapore amaro...

di quell'arcano strano,
ch’è il mio destino avaro!

FernyMax

segnalata da FernyMax domenica 30 marzo 2003

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Animo Grigio

Il tempo turgido e nuvolo
rispecchia l'animo che si tormenta...
il sussurar del vento mi impietrisce il cuore
e i tuoi occhi filtrano nella mente come i raggi del sole attraverso una tenda!
non odo...nè il sibilo del tuo sospiro
nè l'eco della tua voce.
Il corpo giace immobile nel grigio del tempo in attesa che il tuo calore
avvolga la mia anima.....

Nico Gurr...

segnalata da nico venerdì 26 luglio 2002

stelline voti: 11; popolarità: 0; 1 commenti

categoria: Poesie

Dove vola la tua anima?

Piove...
E' il cielo, con le sue lacrime,
Che bagna il ricordo di te.
Dove vola, ora, la tua anima?
Lassù, oltre le nuvole,
Su quale raggio di sole
E' andata a posarsi?

Niso

segnalata da Niso sabato 16 settembre 2006

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

LA VITA IN SE'

Ci siamo incontrati dove scorre il fiume delle parole d’amore
Ci siamo sdraiati nel prato dove cadono i raggi di sole
Ho lasciato tutto il resto, c’eri solo te
Per me eri perfetta, perfetta come la vita in sé.

La vita in sé che scorreva su di me
Quel dolce vento in un giorno di sole
La vita in sé, nei tuoi occhi e nel tuo cuore
Ma non è vero che sono solo.

Perché tutti i nostri tesori devono fuggire nel tempo?
Ho scoperto che anche l’odio può diventare il nostro primo sentimento
Tutto ti scappa di mano, e non sai il perché
È tutto imprevedibile, come la vita in sé.

La vita in sé che scorreva su di me
Quella tenerezza in una tua lacrima
La vita in sé, nel tuo corpo e nella tua anima
Ma non è vero che sono solo.

Perché deve finire tutto così all’improvviso?
Perché le tenebre occupano il territorio nel nostro viso?
Il cuore non ha armi ed è difficile reggere
Finchè un giorno trovi una ragione per vivere.

La vita in sé, scorreva intorno a me
Nei tuoi occhi e nel tuo cuore
Nei nostri sorrisi senza far rumore
Non è vero che sono solo.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG mercoledì 31 dicembre 2008

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

IL SOLE BIANCO

Era il sole bianco
in un prato nel cielo,
in quel raggio dorato
che il mondo ha scaldato..

Luce fresca e sincera
di umana fiera beltà.

Dalla primavera
ammiravano meravigliati
questa splendida serenità..

I bambini volarono via
e l’ inverno, scese con il suo gelo.

Un milioni di fiori
sembravano lanciare saluti
nelle bianche torri.

Piccole campane d’argento.
diede loro l’addio ,
come diamanti nelle rocce brillavano
splendente luce del Sole.

La sfera di mercurio
contenevano magiche conchiglie
dalla voce vellutata..

Mille perle rosa diventarono
parole e poesie
aprendo il cuore
alla musica e alle melodie..

Padroni del mondo
volarono in un bacio toccato,
attraverso le nuvole di malinconie
che hai sempre cercato e mai trovato...

segnalata da Giulia Gabbia lunedì 2 agosto 2010


1 2 3 4 5 6 7 8

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2024 Frasi.net
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

139 ms 08:07 27 022024 fbotz1