Frasi.Net
       
poesie

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » poesie » pagina 262

poesie


stelline voti: 15; popolarità: 0; 0 commenti

Quando si è giovani!

Quando siamo giovani crediamo che abbiamo ancora molto tempo davanti. Quando si è ragazzi, si ama in un modo folle, con tutti sensi, strano, ma anche cosi puro! La vita non sembra riservarci alcun male. Siamo liberi dentro ma prigionieri fuori. Nessuno ci capisce! C’illudiamo una vita, che ci viene rubata prima che può essere vissuta. E con lei ci viene rubato un’altra cosa, che nessuno ci potrà ridare…..il tempo!!! Il tempo per vivere quest’amori! Il tempo per ridere con gli amici, per esser se stessi!
Quando si è giovane non si conosce ancora quel dolore immenso che ti porta una delusione. Amiamo e viviamo la giornata, e se lui/lei non chiama sembra la fine del mondo, senza sapere che vivere senza di lui/lei fosse la morte! Ma con il passare del tempo, gli amori eterni svaniscono come l’acqua nel deserto e con loro anche la fiducia d’amare di nuovo.
Crediamo in un domani, che già oggi non ci può essere più! Crescendo lottiamo contro il male che vive nel nostro cuore ,quello che ci fa dubitare nell’amore. Si arriva ad un punto dove non si sa cosa ancora, dove questo male porterà. Quando si è giovani, senza delusione, pensieri turbati, e con un cuore ancora sano, li si che sinceri le mani stringiamo e amiamo!

Vale - tratto da Esperienze che cambiano la vita!

segnalata da Vale martedì 11 gennaio 2005

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

Piango e grido il tuo nome angelo dalle ali nere!
Sono caduta e mi sono ritrovata sola, ho perso il paradiso per stare insieme a te!
Anime sperdute in un mondo crudele, che solamente è contento se dal sangue beve!
Mi ritrovo in un corpo prestato, che sporca con ogni atto, il mio passato!
DIMENTICATO!
Percorrendo le vie di qua giù dimentico i bei momenti vissuti la su!
Qui tutti si fanno difficile la vita, che gli passa velocemente tra le dita!
Cerco ancora guardando al cielo un segno, qualcosa che mi assicura che mi verrai a prendere!
Spesso vagando per le strade mi ritrovo una piuma in mano, e penso che tu non sarai lontano!
Ma il tempo passa, e tu non vieni! Io piango e tu non mi senti! Grido il tuo nome nel silenzio delle tenebre! “Sarai pure tu li? Come ti riconoscerò?”, ti chiesi!
La tua risposta mi rimbomba ancora adesso nel cuore “Non mi riconoscerai! Solamente quando mi chiederai “mi ami?” Io ti risponderò col cuore sfiorando la tua anima "Per sempre e oltre la morte carnale!”
Aspetterò angelo mio, a finche quella risposta mi verra sussurrata, anche se dovrò vagare ancora per molto in quest’inferno! Ti amo!

Vale

segnalata da Vale lunedì 10 gennaio 2005

stelline voti: 8; popolarità: 2; 0 commenti

Lacrime dal cuore

Lacrime silenziose solcano il mio viso,
scivolano stanche lungo le guance arrossate dal pianto e dalla passione
si infrangono sulla pelle macchiata d'inchiostro
poi svaniscono, portate via da dita tremanti

E di nuovo si rincorrono timide e discrete;
passano senza far rumore
passano e nessuno se ne accorge...

Stringo a me il cuscino,
forte
ancora più forte, come per soffocare la rabbia che sento crescere dentro,
poi lo scaravento a terra, insoddisfatta di quel falso contatto
di quel finto e inutile conforto

Mi sento sola,
nemmeno le lacrime riescono più a farmi compagnia
così, all'apice del mio masochismo, apro il diario e prendo la sua foto
lo guardo e tutto mi sembra bellissimo
lo guardo e tutto mi sembra terribilmente triste

Labbra turgide e tremanti sussurrano il suo nome,
lo implorano invano di venire da loro,
gli chiedono umilmente di poter sfiorare la sua pelle, la sua bocca...

Ma lui non risponde
continua a fare quello che sta facendo
senza sospettare che un giovane cuore si lacera di giorno in giorno per lui;
ripenso ai suoi sguardi e ai suoi sorrisi,
ai suoi occhi e alle sue mani

All'improvviso mi scrollo dalle mie tiepide illusioni e comprendo...
comprendo forzatamente che è e rimarrà solo un'utopia,
un fantasma evanescente che più rincorro, più si allontana
un morbido sogno che s'infrange brutalmente al suono della sveglia mattutina

E così mi rendo perfettamente conto che lui non potrà mai appartenermi;
eppure continuo a pensare a lui...
continuo a versare lacrime per lui, a contemplare la sua foto,
ad assaporare l'aroma dei ricordi di quei pochi momenti passati in sua compagnia

E perchè?
a che serve tutto questo, che senso ha?
ah, spiegatemelo voi!
datemi voi una risposta valida, perchè io proprio non riesco a trovarla...

Com'è crudele con me l'amore
mi rallegra col lieve profumo dei suoi candidi fiori,
ma non mi lascia assaporare il gusto intenso dei suoi frutti scarlatti;
mi sorride ingenuamente e poi, col volto dell'astuzia, mi accoltella alle spalle;
una ferita precisa e profonda

E di nuovo continua a sorridere
e mi guarda con occhi di luce,
mentre, ormai arresa a questo cinico gioco, mi rallegro di perire per sua mano.

Meleth

segnalata da Meleth lunedì 10 gennaio 2005

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

Pensieri

Quante volte ho pianto, anche non sapendo il motivo,
anche se infondo lo sapevo!
Mi chiedo spesso :”Chi sono e perché sono qua?”
Quella mia voce mi batte nella mente, come se si nutrisse dei miei dubbi, delle mie ansie, dei miei pensieri più nascosti!
Ho paura di darmi delle risposte,
anche se vorrei non saprei rispondermi, perché dovrei mentirmi!
Allora vago come le altre anime nel buio eterno, cercando una risposta alla mia domanda!
Ma una risposta c’è? Nessuno lo sa!
Percorro un via, di quale non conosco la meta. Corro, mi fermo e poi vado avanti!
Mi rende triste, perché non posso condividere i miei pensieri con la gente, perché per alcuni sarai di ricovero, “malata di mente”!
Che ipocriti sono, hanno gli stessi pensieri, ma mettendoli in una scatola di società, lo dimenticano!
Perché scrivo queste parole? Credo per alleviare il mio dolore!
Stiamo fin troppo bene e ci lamentiamo, non abbiamo veri desideri, perché tutto oramai si può avverare!
L’unica cosa credo, che non si avvererà mai, e la pace e la salute per tutta l’umanità!
Va pensiero percorri le vie del mondo, non turbarmi più, vai sfiora le anime che hanno dimenticato di ringraziare la vita, anche se crudele lei sia!
Va pensiero a toccare i cuori! Che forse li è nascosta la risposta di ognuno di noi!

vale

segnalata da Vale sabato 8 gennaio 2005

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

Per ogni parola mai detta, per ogni azzione mai fatta!
Per ogni attimo mai visuto!
Per ogni respiro rubato!
C'è ancora un attimo per recuperare
a partire d'adesso!
Vivi la vita,non sognarla!

Vale

segnalata da Vale sabato 8 gennaio 2005

Sono presenti 6278 poesie. Pagina 262 di 1256: dalla 1306a posizione alla 1310a.

1256 ... 264 263 262 261 260 259 258 ... 1

 

in tutte le frasiin questa categoria


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

30 ms 01:56 14 082022 fbotz1