Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » segnalatori » personellaprosa

Tutte le frasi segnalate da Personellaprosa

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z

Di seguito trovi tutte le frasi segnalate da Personellaprosa. Potrebbero esserci più persone che si sono firmate con questo nome. Il confronto degli indirizzi e-mail, riportati tra parentesi se lasciati, può dare l'indicazione di eventuali casi di omonimia.

stelline voti: 63; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

A' scummogliata

Penza sulamente a ‘e cazze
tuoje
chello ca vo verè o muorte e
‘famme
ma po’ faccio ‘a lemmosena,
aggio ‘nzapunata a' pucchiacca
e soreta
'a robba doce a mme, me
schiara 'a voce
e chesta femmena se scummoglia
‘e panne ‘ncuollo

Pasquale Caccavale - tratto da o ciel'e'napule

segnalata da personellaprosa venerdì 18 febbraio 2011

stelline voti: 22; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Le castagne mi cadono addosso, incurante canto il de profundis, il leggero frusciar di pampine, orrendi presagi, quando al suon di flatulenze intendo che non con pennino e calamaio si scrive ma con l'intelletto

Luca Addò

segnalata da Personellaprosa lunedì 27 dicembre 2010

stelline voti: 19; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

nodi di lacrime come tuono, le impronte di denti, il gusto dell'indefinito dalle labbra serrate, m'inchinai e piansi

Luca Addò

segnalata da Personellaprosa lunedì 27 dicembre 2010

stelline voti: 20; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

esco di scena

Ogni dì, la Phabiola officinalis e il gladiolo s'incontrano,i cortei che passano in una cittadina del carso motteggiando come in una tragedia stanca,mi ereggo pallido e senza veli,insulso è il mio roteare su me stesso e in una mescolanza di campane a stormo,senza volerlo esco di scena

Luca Addò

segnalata da Personellaprosa lunedì 27 dicembre 2010

stelline voti: 18; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Quella figura che salendo annaspa
Già da un pezzo vivo questo amore
Di fronte al suo splendore
volevo che sciogliesse il reggiseno
sul cavallo un'ombra di gelo
quest'anno ho lasciato la barba
che quiete!

Luca Addò

segnalata da Personellaprosa lunedì 27 dicembre 2010

stelline voti: 38; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

con lo sguardo t'inseguivo
tu fuggivi senza sosta
t'incrociavo per i viali
i tuoi sensi erano in festa
finchè notte scese scura
...la tua mano accarezzai
lievemente sussurrai:
clodenzia dammi la vulva!

Caio Duilio

segnalata da personellaprosa lunedì 27 dicembre 2010



© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

16 ms 03:46 17 082022 fbotz1