Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » autori » lucag

Tutte le frasi dell'autore LucaG

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

IL NOSTRO MARE

C’era il bisogno di andare
C’era la voglia di fare tutto ciò che non puoi immaginare
Mentre sei a Milano nel traffico ad imprecare
Mentre vai a lavorare.
C’era la voglia d’amore
Che timido entra come un raggio di sole
E si appoggia sulle labbra per dare quel sapore
Che scivola nel cuore e fa sparire ogni dolore.
Che cosa hai fatto? Sarai stata buona
Di corsa a pregare mentre la campana suona
C’è un Dio che non ti abbandona, ma anzi perdona
E ci regala questa “avventurona”
E questa volta sta dalla parte di questa splendida persona…
Questa ragazza che tiene l’amore negli occhi
Stella cadente di mille notti, brivido quando mi tocchi
Non credere in noi due sarebbe da sciocchi.
Devo tessere il mio benessere per essere
Come voglio io
Ma quando il tuo amore mi elesse re
E tu entrasti come un calesse nel cuore mio.
Ora non sono più ferito, sono guarito
Sul mio trono sono salito.
Guardo la stella che mi indichi col dito
E sa farsi riconoscere in un cielo infinito.
Camminavamo in riva al mare
E i tuoi capelli si muovevano al vento
Io cercavo di ricordare
Un altro momento in cui ero così contento
Ma non lo sono riuscito a trovare
Per questo cerco di essere attento
A non perdermi nemmeno un minuto di noi
Ma vedrai, se sarai nei guai con me ne uscirai
E ti accompagnerò da qui in poi.
E al ritorno lungo la riviera, quella magica atmosfera
Creata da noi due e da quel sogno che si avvera
Sullo sfondo, un altro mondo, una città che non sembrava vera
Poi io e te mano nella mano andavamo incontro alla sera.
Questa piccola gita, che mi ha segnato la vita
La porterò sempre dentro di me
Sarà l’immagine più colorita
Dai baci con le dita, allo stare abbracciato a te.
Ti porterò dentro ai miei occhi
Come quell’immagine riflessa nel canale
E quando sentirò male, penserò a questa vacanza speciale
E al nostro amore grande e immenso come quel mare.
…Il nostro mare

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG venerdì 4 giugno 2010

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

ULTIMA CLASSE SENZA RITORNO

(27 gennaio, Giorno della memoria)

Scende il sole
Quando vedrò di nuovo la luce?
Sento migliaia di respiri
E il terrore che mi conduce.
Stanno gridando qualcosa
In una lingua che non conosco
Si percepisce solo la cattiveria e l’assurdità
Mentre noi stiamo al nostro posto.

Scende il sole
L’ultimo giorno è finito
Dove sei adesso, mio giovane amico?

Un soffio di vento attraverso il filo spinato
Le nostre camicie rimangono incastrate
E il sangue si mescola col fango
Amici miei, non mi aspettate.
Partirà un treno stanotte
Ma senza di me
Le mamme e i bambini piangeranno nella notte
E non ci sarà risposta a questo perché.

Scende il sole
La nostra presenza non fa più rumore
Dove sei adesso, mio piccolo amore?

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG mercoledì 27 gennaio 2010

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

SAPORE DI SOLE

Si è fatta aspettare ma ora sta per arrivare
Quell’estate a cui eri solito pensare
E sognare quelle passeggiate in riva al mare
Forse quest’anno le cose potranno cambiare
Poiché la dovrai passare, con gente che prima non conoscevi
E che ora reputi speciale.
Ma io non mi accontento, del bel tempo
O di sentire il mare dentro
Io voglio il sole, voglio tutto il caldo
Voglio il mare alto e non stare mai calmo
Voglio la sabbia sulla pelle, voglio le notti di stelle
Perché quelle sono le più belle.

Voglio bruciare al sole
Voglio vedere seccarsi le gole
Voglio il sale del mare e affondare per poi tornare a galleggiare
Voglio il sapore di sole.

Non guardo tv e nella mia lista non trovi nessuna rivista
Qui la situazione si è persa di vista
Prendo un foglio dalla risma, è tutto scombinato per colpa del sisma
Questi giorni mi hanno scosso, ma io mi sono mosso
Sono andato in soccorso e non chiedo nessun rimborso.
Ora pretendo che questa sia un’estate memorabile
Per tutte le persone da quello stabile a quello mentalmente labile.
Voglio che la gente si possa divertire, e poter seppellire la crisi che non vuole sparire
Ma se pensa di vedermi morire, allora deve capire
Che io vincerò questa guerra, ci devo riuscire.

Io voglio bruciare al sole
Voglio infiammare le suole
Volgio sotterrare la rabbia sotto la sabbia nel caso ce l’abbia
Voglio il sapore di sole.

Giù per questa strada, giustizia nada
Prima che la pioggia cada, troverò qualcosa che mi aggrada
Ma vada come vada, sarò sempre come un pesce spada
In una pozzanghera ai bordi della strada.
E questa voglia di fuggire, che continuo a sentire
Voi non riuscite a capire, ma so che in fondo anche voi volete venire
Ma non lo volete dire.
Allora sentite questa idea, che pian piano si crea
Ci faremo un giro di boa, anche con la bandiera dell’alta marea
Ci tufferemo nel mare a mezzanotte, se farà freddo non me ne fotte
Ricorderemo sempre quella notte
E le delusioni verranno rotte.

Io voglio bruciare al sole
Voglio veder chiuse le scuole
Voglio andare in fondo al mare e poi tornare per respirare tutto il sale
Voglio il sapore di sole.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG domenica 26 luglio 2009

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

LA VITA IN SE'

Ci siamo incontrati dove scorre il fiume delle parole d’amore
Ci siamo sdraiati nel prato dove cadono i raggi di sole
Ho lasciato tutto il resto, c’eri solo te
Per me eri perfetta, perfetta come la vita in sé.

La vita in sé che scorreva su di me
Quel dolce vento in un giorno di sole
La vita in sé, nei tuoi occhi e nel tuo cuore
Ma non è vero che sono solo.

Perché tutti i nostri tesori devono fuggire nel tempo?
Ho scoperto che anche l’odio può diventare il nostro primo sentimento
Tutto ti scappa di mano, e non sai il perché
È tutto imprevedibile, come la vita in sé.

La vita in sé che scorreva su di me
Quella tenerezza in una tua lacrima
La vita in sé, nel tuo corpo e nella tua anima
Ma non è vero che sono solo.

Perché deve finire tutto così all’improvviso?
Perché le tenebre occupano il territorio nel nostro viso?
Il cuore non ha armi ed è difficile reggere
Finchè un giorno trovi una ragione per vivere.

La vita in sé, scorreva intorno a me
Nei tuoi occhi e nel tuo cuore
Nei nostri sorrisi senza far rumore
Non è vero che sono solo.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG mercoledì 31 dicembre 2008

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Lavoro su un sogno

(Nuova canzone di Bruce Springsteen dedicata a Barack Obama)

Là fuori le notti sono lunghe, i giorni solitari
penso a te e lavoro su un sogno.
lavoro su un sogno.

Le carte che ho calato sono per una mano pesante, mia cara
ho raddrizzato la schiena e lavoro su un sogno
lavoro su un sogno.

Lavoro su un sogno
anche se a volte sembra lontano
lavoro su un sogno
e so che sarà mio un giorno.

La pioggia cade, sollevo il martello
le mie mani si sono indurite a forza di lavorare su un sogno
a forza di lavorare su un sogno.

Lavoro su un sogno
anche se i problemi mi suggeriscono di stare con i piedi per terra
lavoro su un sogno
perchè il nostro amore scaccerà via ogni problema.

Il sole sorge, salgo la scala
un nuovo giorno è arrivata e io lavoro su un sogno
lavoro su un sogno.

Lavoro su un sogno
anche se sembra così lontano
lavoro su un sogno
perchè il nostro amore lo farà avverare un giorno.

LucaG

segnalata da LucaG venerdì 7 novembre 2008

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

IL PUGILE

Se hai visto un cane legato ad un palo su un marciapiede
Allora hai visto anche me
Se hai visto un uomo prendere a calci la propria fede
Allora hai visto anche me.
Se hai visto un uomo sotto la pioggia che non si guarda intorno
Allora hai visto anche me
Se hai visto un’ombra prendere forma alla prima luce del giorno
Allora hai visto anche me.

Hai visto me, le mie ferite alle mani e sul mento
Hai visto le mie notti finire col sangue sul pavimento
Hai visto un uomo fare a pugni col vento
Hai visto quell’uomo quindi hai visto anche me.

Se hai visto uno spaventapasseri vestito di stracci e polvere
Allora hai visto anche me
Se hai visto un uomo trattenere le lacrime perché non deve piangere
Allora hai visto anche me.

Hai visto me, non mi metto mai in disparte
Hai visto le mie notti, e recitare la mia parte
Hai visto un uomo fare a pugni con la sorte
Hai visto quell’uomo quindi hai visto anche me.

Hai visto un uomo trascinare la sua maledizione dietro sé
Hai visto quell’uomo quindi hai visto anche me.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG mercoledì 10 settembre 2008

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

LE RAGAZZE

Il modo in cui le loro teste trovano sempre spazio sulle nostre spalle
Come sono carine quando dormono, com’è delicata la loro pelle.
La facilità con la quale si adattano tra le nostre braccia
Il modo in cui ti baciano e all’improvviso del male non c’è più traccia.
Come sono carine quando mangiano, dopo averti preparato la cena
Il modo in cui ci mettono ore a vestirsi, ma poi ne vale la pena.
Il modo in cui guardano il cielo, il modo in cui indicano una stella
Il modo in cui cercano complimenti anche se sanno che per te lei è la più bella.
Il modo in cui ti dice Sono solo un’amica
Il modo in cui ti senti quando vedi il suo numero in rubrica.
Il modo in cui ti baciano dopo che hai fatto qualcosa di carino per loro
Il modo in cui ti abbracciano quando le dici Ti amo, mio tesoro.
Il modo in cui dicono Mi manchi
Il modo in cui si lasciano prendere per i fianchi.
Il modo in cui sanno rendere speciale una giornata normale
Il modo in cui tu vorresti cambiare il mondo, perché non le faccia più male.
Ogni giorno è una nuova emozione che inizia
E non c’è foglio di carta che possa render loro giustizia
Le amiamo per milioni di motivi, ma non riusciamo a trovare le parole
Perché non è una cosa della mente ma del cuore.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG giovedì 4 settembre 2008

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

NON GUARDARE INDIETRO

Pioggia fresca che cade sui miei capelli
Metto in moto l’auto e butto nel fango i gioielli.
Quando Lei mi appare nella strada sotto al sole
Sale in macchina con uno sguardo che vale mille parole.
Non c’è niente da perdere, cara
Percorreremo ogni singolo metro
Quindi punta gli occhi sulla strada
E non guardare indietro.

Percorriamo strade tortuose
Sotto una pioggia sfavillante
Il motore ruggisce
Tra le mani mi trema il volante
Tiro su il tettuccio
Le stelle ci faranno da tetto
Con il suo rossetto Lei
Mi scrive il suo nome sul mio petto.
Non c’è niente da perdere, cara
Non guarderemo il mondo da un vetro
Questa notte sfrecceremo nella notte
E non ci guarderemo indietro.

In mezzo alla pioggia noi correvamo
Abbiamo superato un forte uragano
E ora il nostro sogno non è poi così lontano.

Cara, se non credi nell’amore che ho per te
Incontriamoci stanotte sulla strada al numero 3
Ci muoveremo con la città nell’oscurità
E il tuo desiderio stanotte si avvicinerà.
Non c’è niente da perdere, cara
Il nostro passato è rimasto dietro
Ci divideremo la ricompensa
E non ci guarderemo indietro.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG domenica 27 luglio 2008

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

CON DENTRO SCRITTO IL TUO NOME

Ci sarà un foglio
Con dentro scritto il tuo nome
Coglierò l’erbavoglio
Con dentro scritto il tuo nome.
Illusioni di perfezione
Che mi lasci intravedere
Ore di lezione
Senza mai sapere.
Mi perderò nella notte
O in una sua istantanea
Dormirò correndo
Il sonno è una morte temporanea.

Una bottiglia in riva al mare
Con dentro scritto il tuo nome
Mille immagini che sanno evocare
Con dentro scritto il tuo nome.

Strade da camminare
Con i tuoi passi di fianco ai miei
Mille notti da sognare
Con il tuo respiro sul cuscino
Sogno quello che vorrei
Vedo sfocato il mio destino
Ci sono io e c’è una lei
Vado più vicino
E vedo che c’è…

Una pagina bianca
Con dentro scritto il tuo nome
Un pezzo da cinquanta
Con dentro scritto il tuo nome.
Apro la mia mano
C’è dentro scritto il tuo nome
Nuotando arrivo lontano
E ho ancora scritto il tuo nome.

Nel mio sogno un po’ sbiadito
C’era un lui e una lei
Mi sono avvicinato incuriosito
E ho visto che lei…

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG lunedì 9 giugno 2008

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

QUATTRO SOLDI

Un soldo per i tuoi pensieri
fai sventolare le loro ali
fà che superino quei cieli neri
e che possano esprimere ciò che vali.

un soldo per la tua dolcezza
fà che sia sempre la tua arma migliore
e che con una sola tua carezza
tu possa far venire quel brivido al cuore.

un soldo per la tua libertà
non dire mai a nessuno sissignore
vedrai la gente ti rispetterà
se saprai far valere le tue parole.

un soldo per il tuo amore
mettilo sempre prima di ogni cosa
sappi creare gioia e stupore
a quel miracolo che sulla tua vita si posa.

quattro soldi
e sei a posto per una vita
con questi quattro soldi
puoi guarire ogni ferita.

porta in giro questi quattro soldi
e spendili come si deve
un solo goccio di questi quattro soldi
può guarire ogni sete.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG giovedì 22 maggio 2008

◄ indietro
1 2 3 4 5 ... 8


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 02:47 17 112019 fbotz1