Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » autori » michele gentile

Tutte le frasi dell'autore Michele Gentile

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

La cultura fa sempre paura alla dittatura

Michele Gentile

segnalata da Sara venerdì 16 agosto 2019

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

I poeti li riconosci da quella voglia a forma di malinconia che hanno sul cuore

Michele Gentile

segnalata da Sara lunedì 12 agosto 2019

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

La poesia e' come il mare.
A volte furiosa e struggente
altre mite, indulgente
una carezza, uno schiaffo
comunque una sola maniera
cara e nel contempo straniera.

Michele Gentile

segnalata da Sara venerdì 2 agosto 2019

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

il mare è un modo di essere, il mare è un modo di fare

Michele Gentile

segnalata da Sara martedì 30 luglio 2019

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

La Nazionale Italiana Poeti e' chiaramente una rivoluzione concettuale. Poesia negli stadi! Abbiamo innescato un' ordigno artistico, sociale e sportivo in grado di far deflagrare compiutamente i valori e i principi legati all' aggregazione, alla condivisione, alla solidarieta'. Una vera e propria bomba culturale... e la miccia e' la poesia

Michele Gentile

segnalata da Sara lunedì 22 luglio 2019

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

Un giorno prenderemo il mare e faremo naufragare le ragioni, le stagioni e i silenzi di chi ci ha lasciato andare

Michele Gentile

segnalata da Sara sabato 20 luglio 2019

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Le notti dentro

Alle porte del mare
bussa il canto della malinconia,
e' questo il silenzio
nel quale ti invito a entrare.
Vele logore di attesa,
alla deriva nei secoli,
disperiamo porti immaginari,
dispensando memorie senza passato.
E le notti dentro intanto
urlano,
imprecano,
ci leccano
ci spogliano
ci uccidono,
ci salvano
come fari ritti nelle tenebre,
cattedrali sudicie di vanita' .
Con promesse,
con menzogne ,
con carezze
con partenze e ritorni,
con perfide verita',
con lastre di mero sole
conficcate nel cuore.
La citta' e' sepolta dai suoi stessi affanni
le luci lontane si perdono nella nebbia,
spasmi oramai divorati
dall' implacabile assenza.
La solitudine non prova pieta'
per queste mani che pregano,
che implorano il cielo di far piovere
un briciolo di pace.
Cosi' quel dio che non vuole tornare,
quel dio che non ricorda chi ha costruito il suo altare,
bivacca nei ricordi in compagnia della morte, baratta la croce con un pugno di sale e le scritte sui muri d' improvviso, non fanno piu' nessun rumore, le notti dentro l' anima, come per magia, non possono piu' farci del male.

Michele Gentile

segnalata da Sara giovedì 4 luglio 2019

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

scrivo poesie per salvarmi da me stesso

Michele Gentile

segnalata da Sara mercoledì 12 giugno 2019

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

Nel sentiero della vita la cosa più difficile da imparare è saper fare un passo indietro

Michele Gentile

segnalata da Sara venerdì 7 giugno 2019

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

In alto

Lassu'
oltre queste mura
oltre laceranti silenzi e
smarrimenti senza misura
Ci sei tu

Michele Gentile

segnalata da Sara martedì 28 maggio 2019

◄ indietro
1 2 3 4 5 ... 16


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

20 ms 15:52 25 082019 fbotz1