Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » verdure

Cerca verdure nelle frasi

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 22 frasi. Pagina 1 di 2: dalla 1a posizione alla 20a.

Criteri di ricerca



 
categoriaqualsiasi












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi


















stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Ho inventato una fiaba: un'uomo viene trasportato da un mago in un mondo abitato da verdure, fatto di verdure e circondato da verdure: l'ho intitolata "Viaggio nel Passato"

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Proverbi

Chi vuol verdura fresca vada all'orto, chi vuole pesce caro vada al porto

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Il cuoco novellino. -Hai pulito bene la verdura? -Sì, per sicurezza l'ho messa in lavatrice!

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » dal medico

Un tizio va dal dottore e gli racconta della moglie: "Dottore, ho l'impressione che mia moglie sia sorda perchè non mi sente mai la prima volta e sempre le devo ripetere le cose".
E il dottore gli dà questo consiglio: "Bene, torni a casa e stando lontano da sua moglie 8 metri le dica qualche cosa.
Se non ottiene risposta si avvicini a 6 metri e poi a 4, poi a 2 ... cosí possiamo renderci conto di quanto grave sia il difetto uditivo di sua moglie".
Il marito ringrazia per il consiglio e tornato a casa si pone a 8 metri dalla moglie che sta in cucina a preparare una minestra di verdure e le dice: "Cara, cosa c'è per cena?".
Nessuna risposta.
Si avvicina a 6 metri e rifà la domanda.
Nessuna risposta.
Si avvicina a 6 metri e rifà la stessa domanda.
Nessuna risposta.
Allora si avvicina ancora fino ad arrivarle alle spalle proprio dietro l'orecchio e le chiede ancora: "Cara, cosa c'è per cena?".
E la moglie: "Per la quarta volta, minestra di verdure!".

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » dal medico

Per non ingrassare, signore, cerchi di mangiare frutta e verdura... -Sì, dottore, ma prima o dopo i pasti?

stelline voti: 24; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » parenti

L'odiata suocera

"Non riesco più a mandarla giù, mia suocera!"
"Ma lasciala lì e mangia la verdura!"

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » uomini e donne

La donna attraente, che prese la mia ordinazione al Fast-Food, aveva circa 25 anni e mi sorrise. Nonostante i miei 50 anni suonati, pensai di aver fatto colpo. Quando mi sono seduto al tavolo e gustavo il mio pollo con le verdure, mi cadde l'occhio sullo scontrino... -Mi aveva fatto lo sconto riservato agli anziani.-

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » animali

Due formiche si sfidano ad una corsa in moto.Partono in sgommata e sfrecciano fra pomodori, lattughe ed altre verdure dell'orto.Ad un certo punto potopomm!La seconda formica torna sui suoi passi e trova la prima sotto la moto messa alquanto male: "Ma cosa ti è successo?", e la prima: "Oh, niente...mi è andato un moscerino nell'occhio".

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Fra cannibali: "Non riesco più a mandarla giu', mia suocera!". "Ma lasciala li' e mangia la verdura!"

stelline voti: 19; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » anziani

Una vecchietta al supermercato chiede al poliziotto di guardia: "Mi scusi, mi sa dire qual è il passato di verdure?". "Io verdurai, tu verdurasti...".

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Un politico invita alcuni suoi amici a cena, c'e chi ordina pasta chi riso, chi carne chi pesce.Mentre stanno mangiando il primo piatto, il politico si rivolge agli amici chiedendo: -...com'e' il riso ad uno,...com'e' la pasta all'altro ecc. Allora uno degli amici per correttezza si rivolge al politico chiedendo:...com'e' il passato di verdura...Il politico allora dopo un po' di esitazione risponde: - emhh.. dunque...io verdurai, tu verdurasti, egli verduro'...

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

"Per non ingrassare, caro signore, provi a mangiare un po' di frutta e verdura." "Si', ma prima o dopo i pasti?"

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Un tossico entra in un negozio di frutta e verdura e fa: -Mi dia un limone! -Ma che ci devi fare? -Una pera. -e che sei un mago?

stelline voti: 21; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Nel grazioso tempo onde natura


Nel grazioso tempo onde natura
Fa più lucente la stella d'amore,
Quando la terra copre di verdura,
E li arboscelli adorna di bel fiore,
Giovani e dame ed ogni creatura
Fanno allegrezza con zoioso core;
Ma poi che 'l verno viene e il tempo passa,
Fugge il diletto e quel piacer si lassa.
Cosi nel tempo che virtù fioria
Ne li antiqui segnori e cavallieri,
Con noi stava allegrezza e cortesia,
E poi fuggirno per strani sentieri,
Si che un gran tempo smarirno la via,
Ne' del più ritornar ferno pensieri;
Ora è il mal vento e quel verno compito,
E torna il mondo di virtù fiorito.
Ed io cantando torno alla memoria
Delle prodezze de' tempi passati,
E contarovi la più bella istoria
(Se con quiete attenti me ascoltati)
Che fusse mai nel mondo, e di più gloria,
Dove odireti e degni atti e pregiati
De' cavallier antiqui, e le contese
Che fece Orlando alor che amore il prese.

Matteo Maria Boiardo - tratto da Canto Primo

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

1944, una camionetta con militari tedeschi sta percorrendo a velocità elevata una stradina di campagna quando ad un incrocio, si trova davanti un carretto trainato da un somaro carico di animali e verdure. Il cozzo e violentissimo, l'ufficiale tedesco salta giù dalla camionetta e visto il cane con le budella fuori, estrae la pistola e lo finisce. Il maiale sta strillado dal dolore, di nuovo, l'ufficiale estrae la pistola, - non posso vederti soffrire cosi'- e fredda l'animale. E'ora la volta del somaro, agonizzante al lato della strada, -povero animale!- Pum, e fa secco pure il somaro. Il contadino che guidava la carretta giace con le ossa rotte coperto di sangue al ciglio del fosso, l'ufficiale si avvicina e...saltando in piedi, il contadino esclama: -Mai stao cosi' bene in vita mia!!-

stelline voti: 26; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

La pioggia nel pineto

Taci. Su le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane; ma odo
parole più nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.
Ascolta. Piove
dalle nuvole sparse.
Piove su le tamerici
salmastre ed arse,
piove sui pini
scagliosi ed irti,
piove sui mirti
divini,
su le ginestre fulgenti
di fiori accolti,
sui ginestri folti
di coccole aulenti,
piove sui nostri volti
silvani,
piove sulle nostre mani
ignude,
sui nostri vestimenti
leggieri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
l'illuse, che oggi m'illude,
o Ermione
Odi? La pioggia cade
su la solitaria
verdura
con un crepitio che dura
e varia nell'aria
secondo le fronde
più rade, men rade.
Ascolta. Risponde
al pianto il canto
delle cicale
che il pianto australe
non impaura,
nè il ciel cinerino.
E il pino
ha un suono, e il mirto
altro suono, e il ginepro
altro ancora, stromenti
diversi
sotto innumerevoli dita.
E immersi
noi siam nello spirto
silvestre,
d'arborea vita viventi;
e il tuo volto ebro
è molle di pioggia
come un foglia,
e le tue chiome
auliscono come
le chiare ginestre,
o creatura terrestre
che hai nome
Ermione.
Ascolta, ascolta. L'accordo
delle aeree cicale
a poco a poco
più sordo
si fa sotto il pianto
che cresce;
ma un canto vi si mesce
più roco
che di laggiù sale,
dall'umida ombra remota.
più sordo e più fioco
s'allenta, si spegne.
Sola una nota
ancora trema, si spegne,
risorge, treme, si spegne.
Non s'ode voce del mare.
Or s'ode su tutta la fronda
crosciare
l'argentea pioggia
che monda,
il croscio che varia
secondo la fronda
più folta, men folta.
Ascolta.
La figlia dell'aria
è muta; ma la figlia
del limo lontane,
la rana,
canta nell'ombra più fonda,
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su le tue ciglia,
Ermione.
Piove su le tue ciglia nere
sì che par tu pianga
ma di piacere; non bianca
ma quasi fatta virente,
par da scorza tu esca.
E tutta la vita è in noi fresca
aulente,
il cuor nel petto è come pesca
intatta,
tra le palpebre gli occhi
son come polle tra l'erbe,
i denti negli alveoli
son come mandorle acerbe.
E andiam di fratta in fratta,
or congiunti or disciolti
(e il verde vigor rude
ci allaccia i malleoli
c'intrica i ginocchi)
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su i nostri volti
silvani,
piove sulle nostre mani
ignude,
sui nostri vestimenti
leggieri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
m'illuse, che oggi t'illude,
o Ermione

Gabriele D'Annunzio

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » comportamento

Genitori e figli

i genitori dovrebbero essere capaci di distinguere i figli dalle verdure da piantare nell'orto

Gabriella Salerno Aletta

segnalata da Gabriella Salerno Aletta martedì 4 settembre 2012

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » società

I MERCATI

Quanto sono belli i "MERCATI" rionali, con i banchi pieni zeppi di frutta e verdura in esposizione....con i loro colori...i tanti odori.....le mille forme...sono opere d'arte, messe lì a disposizione dell'acquirente. I mercati dove vanno gli anziani per risparmiare ma anche per parlare un pò della loro vita tra le battute di chi vende e i sorrisi di chi compra ....E' la vita che scorre tra... una mela comprata e un'arancia profumata.....tra un cesto di lattuga e una stretta di mano: " Si...anche domani ci vdiamo!" . Questi sono i mercati dove si vende e dove si compra....dove nascono amicizie che durano una vita e dove tra zucchine e melanzane forse ci incastra anche di comprare il pane! I mercati della povera gente, che non sa niente dell'alta finanza... Tra un ciuffo di prezzemolo e una costola di sedano nel mercato la vita continua....ieri come oggi e anche domani

Laura

segnalata da Laura lunedì 2 aprile 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

LA TECNOLOGIA E IL PROGRESSO

Pensiamo al frullatore...alla lavatrice...al asciugacapelli..al forno a microonde..al telefono...all'aspirapolvere...al computer...tutti questi elettrodomestici hanno lo scopo di far risparmiare tempo denaro e fatica per gli obiettivi che l'utente persegue...il frullatore per triturare ad esempio la verdura e la frutta e ottenerne una poltiglia o un sugo...la lavatrice per lavare i panni in meno tempo e meno fatica per le massaie...l'asciugacapelli per asciugare i capelli più rapidamente di quanto possa farlo il sole e quindi evitando il rischio di stare troppo all'aria con il rischio di prendersi il raffreddore... Il forno a microonde per cucinare più rapidamente i cibi senza Dover star li a metter su padelle e pentole... Il telefono consente di parlare con persone molto distanti senza Dover far fatica per raggiungerle e senza tutte quelle lungaggini tipiche dei messaggi mandati per posta con lettera scritta a mano...l'aspirapolvere consente di pulire rapidamente il pavimento senza Dover fare molta fatica con la scopa...ecc LO SVILUPPO DEI MATERIALI (PROGRESSO) E L'AUMENTO DELLA PERIZIA NEL SAPERLI UTILIZZARE (TECNICA)...HANNO QUESTI 3 SCOPI FONDAMENTALI 1 FAR RISPARMIARE TEMPO 2 FAR RISPARMIARE SOLDI 3 DIMINUIRE LA FATICA...INSIEME A TUTTO QUESTO E/O IN CONSEGUENZA DI TUTTO QUESTO SI PERSEGUE INOLTRE UN ALTRO OBIETTIVO IMPORTANTE ... LA SODDISFAZIONE LUDICA DEGLI UTENTI

Brusa Carlo

segnalata da Brusa Carlo sabato 10 ottobre 2015

stelline voti: 70; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » mamma

il cavolo ...

Pierino accompagna la sua nonna
al mercato civico per fare la spesa ...
Quando lui vede una bancarella che vende verdure
dice ... : - Nonna.., lo compri un cavolo..? ...
Mi piace molto come lo cucini tu... : rosolato in padella..!!
.. - Ma si.., adesso compriamo in bel cavolo..!! .. -
Si avvicinano alla bancarella., lei sceglie un cavolo
e lo consegna al venditore. Costui lo pesa e dice ... :
- Signora.., pesa giusto un chilo e quindi fa giusto un euro..!! ..
- Eeeeh..! - Risponde indignata la nonna ... -
Ma dove stiamo arrivando..? .. Un cavolo un euro..? ..
Ma lo sa che una volta con 2.000 lire ne compravo quattro..? ..
- Senz'altro ha ragione signora.., però le faccio presente
che non è il cavolo che non vale un euro ... :
ma è l'euro "CHE NON VALE UN CAVOLO"..!! . . . .

ugo bischero - tratto da umorismomio

segnalata da Paolo F. domenica 19 giugno 2016


◄ indietro
1 2

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2017 copyright
Per contattarci o saperne di più su frasi.net vieni al CENTRO INFORMAZIONI

47 ms 08:18 27 052017 fbotz1