Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » segnalatori » lallapan

Tutte le frasi segnalate da Lallapan

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z

Di seguito trovi tutte le frasi segnalate da Lallapan. Potrebbero esserci più persone che si sono firmate con questo nome. Il confronto degli indirizzi e-mail, riportati tra parentesi se lasciati, può dare l'indicazione di eventuali casi di omonimia.

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Ti sto dimenticando

Lo sapevo,
piano piano
giorno dopo giorno
ti sto dimenticando.
E' la distanza sì.
E' per la distanza
che ogni giorno
ti penso
dell'1% in meno rispetto al giorno prima.
Passano i giorni
95, 84, 63, 34, 22...3% di pensieri
e ora che ti penso solo all'1% del tempo
so che arriverà domani
e dovrò ricominciare da cento.
Tu hai due facce alunno mio
sei il più assente
e il primo della classe
sempre piazzato davanti,
sempre in pole position
sempre presente
mentre ti devo segnare assente
sul registro

Lallapan

segnalata da Lallapan martedì 16 ottobre 2007

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Non ti permetto

"Finirò
presto
-spero-
di torturarti
di farti sapere
quanto-
l'assenza del tutto di te
mi riempie
-di vuoto.
Voglio liberarti
dal mio richiamo disperato
Non sarò mai
una tua fan
che fa il tifo per te
o un'amica come tante
ma la bimba dell'anima
con la scarpa da allacciare
e lo sguardo che non sa sostare
mentre sono sdraiata di lato
lì dove semplice chiacchiere
furono.
E' un giorno remotissimo
che batte nell'orecchio
sto perdendo l'udito.
Voglio aiutarti a dimenticarmi
ma inesorabilmente
continuo a spingermi verso la soglia
aiutami ad aiutarti a dimenticare
ma a ricordare sempre
e gelosamente
quell'immenso poco vissuto
affiancati."

segnalata da Lallapan venerdì 12 ottobre 2007

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Che ne sai

"che ne sai
dell'amaro in bocca
senza aver bevuto il caffè
che ne sai della voce
che non passa
che ne sai della mia lotta
mentre ti vengo incontro
correndo su un tapin roulant
che ne sai dello sbocciare
di una possibilità che non ha spazio
se non nella mia sola
mente deprecabile.
Che ne sai di un destino segnato e bello
che convive con giochi, fantasia, prato e pericoli che risiedono nella mia gola.
Ciò che non sarà possibile,
in me lo sarà sempre".

Lallapan

segnalata da Lallapan venerdì 12 ottobre 2007

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Pelagia's song

" Un canzone di solo mandolino ha
pazientemente raccolto e tessuto
le pluricolorate trame della mia anima
sparse nel non-spazio non-tempo
e a comporre una tela quadrata di filo variegato
che vola a tempo di quella dolce melodia.
Io la amo.
Essa riesce a comprendere ed oltrepassare
ogni pensiero
ogni pianto
ogni riso
ogni gesto
ogni malinconia
ogni domanda
ogni dove quando non so
ogni ogni.
Il respiro si fa più pacato e profondo
E mi sento in pace con le statiche movenze cosmiche"

Lauratrottola

segnalata da Lallapan giovedì 11 ottobre 2007

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

serenità

"Serenità voglio
dico al pettirosso
non vuoi un vortice di vento sole e foglie
mi chiede
no rispondo
voglio restare qui a contemplarti
è passata per me l'ora degli slanci d'amore
ma tu vola libero
io ad ogni ora
ovunque tu sei
sentirò il tuo canto
e questo mi basta".

Lauratrottola

segnalata da Lallapan giovedì 11 ottobre 2007

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La gioia

"La mia gioia non è la tua gioia
la tua gioia non è la mia gioia
la nostra gioia è solo nostra e non degli altri.
Servirebbe contemporaneità.
Così che quando io ho la gioia tu pure -altrove
e quando tu hai trovato la gioia anch'io riconosca quella che ho -qui-di gioia.
Quando tu lì avrai gioia sarò anche contenta
-da qui- per te
e tu pure quando io qui sarò in tempo di gioia sarai contento
-da lì- per me.
Ma di cosa stiamo parlando?
Il soggetto è il Dolore.
Il nostro dolore e qui mettiamo il punto.
Ma ostiniamoci a pensare
che verrà la contemporaneità della gioia
sottoforma di tregua o di grazia."

Laura

segnalata da Lallapan giovedì 11 ottobre 2007

stelline voti: 6; popolarità: 0; 2 commenti

categoria: Poesie

Gioia

"La mia gioia non è la tua gioia
la tua gioia non è la mia gioia
la nostra gioia è solo nostra e non lo è per gli altri
La tua gioia mi darebbe però anche gioia
forse la mia gioia ti darebbe sul serio anche un po' di gioia
ci vorrebbe contemporaneità delle lontani gioie
così che durante la mia gioia anche tu hai trovato altrove gioia e
durante la tua gioia io mi accorga della mia gioia.
Ma di cosa stiamo parlando?
Il soggetto è il dolore
Dolore nostro -qui mettiamo il punto.
E ostiniamoci che la gioia arrivi in contemporanea
per entrambi
seppur divisi.

Lallapan

segnalata da Lallapan giovedì 11 ottobre 2007

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Pelagia's song

"é stato un mandolino
come richiamo di madre nel deserto.
Raccogliendo nel non-spazio non-tempo
le trame pluridipinte della mia anima
ha composto un tessuto quadrato di filo colorato
che volteggia nell'aria al passaggio di quella melodia.
In pace con l'universo tutto.
Quelle vibrazioni comprendono e sorpassano
ogni pensiero
ogni riso
ogni pianto
ogni malinconia
ogni gesto
ogni forse dove quando perchè.
Ogni ogni."

segnalata da Lallapan giovedì 11 ottobre 2007

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

serenità

Solo un po' di serenità
chiesi al pettirosso
mi disse non vuoi
una calda raffica
di vento sole e foglie
che ti avvolga
no dissi
voglio solo che il mio cuore
regga un altro po'
contemplando te pettirosso
nel silenzio
e nel respiro che diventa finalmente calmo.
Pettirosso non ho più
il tempo della gioventù e dell'amore
la mia è ora di contemplazione delle tue piume
e del tuo canto che tenue e inconfondibile
da lontano a ogni ora mi giunge."

Lallapan

segnalata da Lallapan giovedì 11 ottobre 2007

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

"E' un attimo
varcare la soglia.
Basta una canzone
per sentire che i battiti
non sono più scanditi.
l'ingenuità è la mia
rovina
e la fonte del mio
diletto interiore"

Lallapan

segnalata da Lallapan giovedì 11 ottobre 2007



© 2000-2020 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

16 ms 13:31 11 072020 fbotz1