Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » segnalatori » volaverunt

Tutte le frasi segnalate da VoLaVeRuNt

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z

Di seguito trovi tutte le frasi segnalate da VoLaVeRuNt. Potrebbero esserci più persone che si sono firmate con questo nome. Il confronto degli indirizzi e-mail, riportati tra parentesi se lasciati, può dare l'indicazione di eventuali casi di omonimia.

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Dimmi se questo è vero, amore mio,
dimmi se questo è tutto vero.
Quando questi occhi scagliano i loro lampi
le oscure nubi nel tuo petto
danno risposte tempestose.
E' vero che le mie labbra son dolci
come il boccio del primo amore?
Che le memorie di mesi svaniti
di maggio indugiano nelle mie membra?
Che la terra, come un'arpa, vibra
di canzoni al tocco dei miei piedi?
E' poi vero che gocce di rugiada
cadono dagli occhi della notte
al mio apparire e la luce del giorno
è felice quando avvolge il mio corpo?
E' vero, è vero che il tuo amore viaggiò
per ere e mondi in cerca di me?
Che quando finalmente mi trovasti
il tuo secolare desiderio
trovò una pace perfetta
nel mio gentile parlare
nei miei occhi e nelle mie labbra
e nei miei capelli fluenti?
E dimmi infine se è proprio vero
che il mistero dell'infinito
è scritto sulla mia piccola fronte.
Dimmi, amor mio, se tutto questo è vero.

Rabindranath Tagore

segnalata da VoLaVeRuNt giovedì 11 dicembre 2003

stelline voti: 144; popolarità: 4; 0 commenti

categoria: Poesie

Amore non è amore...

Non sia mai ch'io ponga impedimenti
all'unione di anime fedeli; Amore non è amore

se muta quando scopre un mutamento

o tende a svanire quando l'altro s'allontana.

Oh no! Amore è un faro sempre fisso

che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;

è la stella-guida di ogni sperduta barca,

il cui valore è sconosciuto, benché nota la distanza.

Amore non è soggetto al Tempo, pur se rosee labbra e gote

dovran cadere sotto la sua curva lama;

Amore non muta in poche ore o settimane,

ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio:

se questo è errore e mi sarà provato,

io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato.

WILLIAM SHAKESPEARE

segnalata da VoLaVeRuNt giovedì 11 dicembre 2003

stelline voti: 11; popolarità: 3; 0 commenti

categoria: Poesie

L'amore che ci univa

Ricordi quanto era forte l’amore che ci univa?

Quel sentimento così intenso e profondo che ci legava l’una all’altro

ci ha permesso di valicare montagne insormontabili,

di navigare in acque tempestose,

di sopportare il dolore per l’impossibilità di appartenerci completamente,

così come avremmo voluto.

Quell’amore che abbiamo visto nascere così meravigliosamente nei nostri cuori impauriti

ci ha dato la possibilità di iniziare a percorrere insieme una strada

che avremmo voluto non finisse mai.

Quell’amore così grande che ci ha consentito di essere un’unica entità

ci ha visti poi inciampare l’uno nei passi dell’altra sul sentiero della vita,

ci ha visti cadere miseramente

e non una mano si è levata verso quella dell’altro,

nel faticoso tentativo di rialzarsi insieme,

per continuare il nostro cammino.

Era davvero forte l’amore che ci univa?

A. Faverzani

segnalata da VoLaVeRuNt mercoledì 10 dicembre 2003

stelline voti: 7; popolarità: 3; 0 commenti

categoria: Poesie

Un Fiore

Sai amico mio...

un Fiore è la parola che un uomo, a volte, non riesce a pronunciare...

un Fiore è la sensazione che un uomo, a volte, non riesce a definire...

un Fiore è il sentimento che un uomo, a volte, non riesce ad esprimere...

per questo

un Fiore è il modo migliore per comunicarle l'amore che provi per Lei

senza il bisogno di spiegarle altro.

Alberto

segnalata da VoLaVeRuNt martedì 9 dicembre 2003

stelline voti: 28; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Poesie

Sogni di pietra

E il cuore diviene pietra
senza più spazio per i sogni
preda di un demone
nascosto dietro ali di notte
...ombra di Te!

E continui ad avvolgermi
con nero panno
e ricopri me stessa
con il tuo inferno!

Ma io...ti amo...
in quelle fiamme che mi legano a Te
in quella menzogna che mi parla di Te
in quell'amore..."vivo di Te"!

Alba Filomena Bove

segnalata da VoLaVeRuNt martedì 9 dicembre 2003

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Portate, venti, questi dolci versi dentro all'orecchie della ninfa mia:
dite quant'io per lei lacrime versi e lei pregate che crudel non sia.

Poliziano

segnalata da VoLaVeRuNt lunedì 8 dicembre 2003

stelline voti: 9; popolarità: 3; 0 commenti

categoria: Poesie

Se non fosse perchè i tuoi occhi hanno color di luna,
di giorno con argilla, con lavoro, con fuoco,
e tieni imprigionata l'agilità dell'aria,
se non fosse perchè sei una settimana d'ambra,
se non fosse perchè sei il momento giallo
in cui l'autunno sale su pei rampicanti
e anche sei il pane che la luna fragrante
elabora passeggiando la sua farina pel cielo,
oh, adorata, io non t'amerei!
Nel tuo abbraccio io abbraccio ciò che esiste,
l'arena, il tempo, l'albero della pioggia,
e tutto vive perchè io viva:
senz'andare sì lungi posso vedere tutto:
vedo nella tua vita tutto ciò che vive.

Pablo Neruda

segnalata da VoLaVeRuNt lunedì 8 dicembre 2003

stelline voti: 5; popolarità: 3; 0 commenti

categoria: Poesie

A TE

Ridi,
stringimi e avvolgimi,
e scagliami via
come una tua freccia
e stancami,
abbracciami,
e accontentami!
Disarmami
e baciami
con dolcezza!
E chiamami
sera,
per te sarò notte
e chiedimi
luce,
per te sarò sole.
E prendimi via
e lasciami cadere
e stendimi
e calmami
col tuo potere.
E amami
e odiami
e poi amami ancora.
Anch'io ti amerò
sempre
forse più di ora.

Anila Resuli

segnalata da VoLaVeRuNt domenica 7 dicembre 2003

stelline voti: 46; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Aforismi » amore

Non mangia che colombe l'amore, e ciò genera sangue caldo, e il sangue caldo genera caldi pensieri e i caldi pensieri generano calde azioni, e le calde azioni sono l'amore.

William Shakespeare

segnalata da VoLaVeRuNt domenica 7 dicembre 2003

stelline voti: 27; popolarità: 7; 0 commenti

categoria: Poesie

Quando morrò voglio le tue mani sui miei occhi:
voglio che la luce e il frumento delle tue mani amate
passino una volta ancora su di me la loro freschezza:
sentire la soavità che cambiò il mio destino.
Voglio che tu viva mentre io, addormentato, ti attendo,
voglio che le tue orecchie continuino ad udire il vento,
che fiuti l'aroma del mare che amammo uniti
e che continui a calpestare l'arena che calpestammo.
Voglio che ciò che amo continui ad essere vivo
E te amai e cantai sopra tutte le cose,
per questo continua a fiorire, fiorita,
perché raggiunga tutto ciò che il mio amore ti ordina,
perché la mia ombra passeggi per la tua chioma,
perché così conoscano la ragione del mio canto

Pablo Neruda

segnalata da VoLaVeRuNt domenica 7 dicembre 2003

◄ indietro
1 2 3


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

16 ms 01:29 14 112019 fbotz1