Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » autori » deneb

Tutte le frasi dell'autore deneb

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

torna indietro con me

svuota la mia mente e torna indietro
torna con me all'età dell'innocenza
quando sapevamo amare con semplicità un fiore su un prato
e ammiravamo silenziosi una formica trasportare una briciola di pane

torna con me amore...
torna con me ad amare
amiamoci e lasciamoci trascinare
dalla corrente calda del mondo

deneb

segnalata da deneb martedì 20 gennaio 2009

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

con un tuffo nel cuore

assenze tingono il soffitto di viali alberati
accarezzano i sogni oscurando il mattino
la tua distanza nella breve frazione di un atomo
mi consuma le stelle
il silenzio è un sole morente
di un lontano universo parallelo
simile ad un cortile dove nn si odono le urla di gioco dei bambini
così mi manchi...
mi manchi e mi sento inghiottita dallo smarrimento
e ti cerco dentro un frammento di anima allo sbaraglio
nella impenetrabile luce di una meteora
il cuore dentro al petto si ritrae e manca un battito
quasi volesse nascondersi ai miei pensieri
mi sento accecata da tutto questo amore
vorrei bendarmi gli occhi per nn sentir dolore
invece faccio un tuffo in mare aperto
e mi ritrovo dentro la tua anima
...e infine eccoti....
ti ho trovato!!!

deneb

segnalata da deneb lunedì 19 gennaio 2009

stelline voti: 2; popolarità: 0; 1 commenti

categoria: poesie

rinascere per te

ho cancellato gli amanti passati per tornare bocciolo per te!
ti donerò la mia innocenza da bambina
e la mia passione di donna
e aspetterò che le tue mani sapienti percorrano i miei sentieri,
come il vento sulle radure deserte dell'africa plasma le dune,
le tue mani plasmeranno i mei sospiri e i miei desideri,
perkè voglio sbocciare come un fiore nel deserto
ed essere il fiore più raro che tu potessi cogliere.
perkè è così che mi fai sentire.
Rara, preziosa e piena di passione...
ho incontrato te, mio essere speciale,
e ci siamo riconosciuti speciali.
trattieni questo amore nel tuo cuore
finchè nn potrà essere alla luce del sole.
Io bacerò le tue mani, carezzerò il tuo viso
e rimboccherò le tue coperte quando sarai stanco.
voglio viverti fino all'ultimo respiro,
voglio conoscerti e farmi raccontare te
e se una vita nn bastasse, allora...
ti seguirò fino alla fine del mondo.

deneb

segnalata da deneb lunedì 19 gennaio 2009

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

amore ancestrale

indugiar silenzi
per dissipare angosce
e ancor nn azzardar parole
che per timor del perdersi...
addolorati occhi negli occhi
quel reverenziale timore umano
al cospetto di tal sentimento occulto
che orecchio terreno nn osa udire ciò
che il cor potrebbe sentire
che occultasi l'amor alle menti ottenebrate
di color che si nascosero fra ali fugaci di fate
e tosto t'abbandonai pensier mio eterno
che questo piccolo cuor si rifuggiò per scherno
ed ancor più sollecito sapevo il tuo sarebbe stato
che se possibile come nessun altro ha mai amato
talmete forte che al vento oppone resistenza
e supera oltre il limitar di oceani qualsiasi magneficenza
anima antica
amor mio ancestrale
che di vite passate chissà in quale chimera
ci arrendemmo a quel maestrale
se ora il fato benigno ci porse la mano
come cesto colmo di ciliege accogliemmo l'arcano
ha radici profonde questo amor che spesso ci confonde
inespugnabili son queste radici
ormai l'intreccio è indissolubile
e occhi dentro occhi ci obbligò ad essere felici.

deneb

segnalata da deneb lunedì 19 gennaio 2009

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: aforismi » vita

catarsi

corre ululante il destino di ogni umano
brandisce la lama luccicante di terrore
sviscerare i prorpri timori e al ciel urlare aiuto

nè sconforto nè noia penetrino i nostri usci
divenire e mutare nella catarsi dello spirito
che mai indomita trascuri la materia
in fughe planetarie di viaggi astrali e cadute rovinose
viviamo noi
ma viviamoci tutto

astrarsi e poi inventarsi un nuovo giorno
patire, sconfiggere, alimentare...
e infine rinascere come nel big bang delle appartenenze oniriche

sii goccia o germoglio, seme o archetipo di medesima essenza
fruga alla cieca nel paradiso del caos
cercaci un sorriso
lo troverai
e infine aggrappati alla vita
disperatamente...
con tutta la forza della ragione e della follia
accendi la tua vita e lei
inaspettatamente, docilmente, appassionatamente
ti tenderà la sua mano materna

deneb

segnalata da deneb domenica 18 gennaio 2009

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

le guerre degli altri.....e noi.......?

e noi che viviamo in prigioni dorate
nn siamo forse colpevoli?
colpevoli una volta ancora
con le nostre stesse mani intarsiate di sangue
e ci frughiamo nella tasca gli spiccioli maledicendo un giorno di libertà!
cosa ne sappiamo noi di madri che stringono fra le braccia
un inerme angelo con le ali spezzate...

nn siamo forse colpevoli?
restiamo appesi alle nostre stupide gabbie dorate
come squallide scimmie ammaestrate
coi nostri sorrisi di circostanza, le nostre beffarde maschere.
e viviamo ancora
sospirando di fronte ad un orrore lontano
ma tosto accantoniamo pensieri troppo pesanti
per i nostri meschini cuori.

nn siamo forse colpevoli?
la colpa spesso nn è soltanto commettere un delitto
la colpa è anche nn levare in alto una voce per evitarlo

nn sono io colpevole?
si lo sono!
lo sono più di ogni altro.
perkè frugo poche parole piene di rabbia
e porto un nome che meriterebbe l'azione
eppure di fronte a tutto questo orrore
nn faccio altro che restar seduta e scrivere...
...scrivere che dentro nn abbiamo mai abbastanza amore

deneb

segnalata da deneb domenica 18 gennaio 2009

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

luci e ombre come d'incantato ebano ed avorio su pianoforti erranti
si inseguono e stordiscono di sinfonie avvolgenti

un essere senz'ombre
sarebbe senza spessore

così come un essere senza luce
farebbe accaponar la ragione

una nota stonata risuona
nell'aria contrita d'argento
simile a scoccar di freccia
in quella nota c'è sentimento

deneb

segnalata da deneb domenica 18 gennaio 2009

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: frasi d'amore » lettere

immenso azzurro

dove la linea fra cielo e mare scompare
e l'azzurro invade tutto e lascia disorientati,
in quelle giornate cosparse di luce,
lì ti vedo e
tutto quel colore
è solo una piccola parte
del mio amore per te

deneb

segnalata da deneb domenica 18 gennaio 2009

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: frasi d'amore » lettere

in punta di piedi avvolgi il mio essere di raso

e le parole si sdraieranno legiadramente
su tappeti di rugiada scomposta
quando il sole saprà toccare col suo volto la vergognosa luna
e l'ora di un volo fuggevole carpirà sottili fili di chiome sciolte
al vento d'aprile
il tuo volto apparirà oltre l'orizzonte mascherato
e bacerà il mare
come una nube rosa poggerà la sua guancia sull'immensità incantata di un mondo
ideale
assorbirà secoli e attimi nel breve scorrere di una vita
e archi di cielo abbracceranno il tuo saluto
così lento sfiorerà l'attesa e sussurrerà un vento di gioia
nell'ampio veleggiare

respiro lieve che carezzi la mia anima
talmente delicato come ali d'angelo
a me pare di udir il rombo di un tuono

tu scorri dentro questo suolo come levitando
e in punta di piedi
avvolgi il mio essere di raso
di una stola di vivo rubino
passi lento nel tuo rimurginare
nei taciuti rintocchi d'amore

mio fiore di neve
forte come l'acciaio e fragile come un desiderio
placar la mia sete di te sarà tentare
mai questa tempesta e questo sole
potranno cessare
e all'angolo di questa via stretta e buia
cerco la tua mano
e nelle tenebre più fitte
la trovo e
ti amo

deneb

segnalata da deneb domenica 18 gennaio 2009

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: frasi d'amore » lettere

occhi neri

i tuoi occhi come lucide perle nere
scavano a fondo come orme nella sabbia
e mi perdo nelle profondità di quello stesso sguardo
mentre cerco di capire
ma il cuore percepisce un attimo prima che tu parli
e quando credo di aver afferrato l'immensità della tua essenza
mi accorgo che ancora c'è un orizzonte da vedere
un altro ancora
e mi sento trascinare su come un palloncino verso l'infinito
verso te

deneb

segnalata da deneb domenica 18 gennaio 2009

1 ... 4 5 6 7


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

29 ms 06:27 21 042021 fbotz1