Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » segnalatori » vallant langosco

Tutte le frasi segnalate da Vallant Langosco

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z

Di seguito trovi tutte le frasi segnalate da Vallant Langosco. Potrebbero esserci più persone che si sono firmate con questo nome. Il confronto degli indirizzi e-mail, riportati tra parentesi se lasciati, può dare l'indicazione di eventuali casi di omonimia.

stelline voti: 4; popolarità: 1; 1 commenti

categoria: Poesie

Poveri noi

Io come infelice
ho ormai perduto
perduto tutti i sogni.
Ho appeso un cilindro
di magia sui chiodi
arrugginiti.

Io che non so più
scrivere ho bendato
gli occhi per non illudermi.

Non ho il silenzio
né il rumore
di una certezza.

Non ho la forza
dei miei anni
né la debolezza della vecchiaia.

Ma sento il tempo
svanirmi immobile,
e restringersi in un cerchio
fino a soffocare.

C’è la corda di un
amore scomparso.
Ci sono il sangue e la storia
comune.
C’è la paura di quella fine
che non conosco.

E il brutto mondo
di pecore e lupi.
E gli stantuffi di
ogni ultimo respiro.
E tutta la gente
di questa mia vita.

Poveri noi, misere bestie,
che alla ragione
siamo condannati.
Poveri noi che
liberi non siamo...
Che liberi…non sappiamo essere liberi.

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Non piangere

Non piangere
Bimbo dai neri capelli
quegli occhi di stelle
daranno luce alle speranze…

Non piangere
Bimbo dalle bianche mani
accarezzerai cuori straziati
donando loro nuova dolcezza…

Non piangere
bimbo dal sorriso d’aurora
sei nato in un giorno di giugno
ed hai nel cuore il calore del sole d’estate…

Questo mi disse mia madre…
morendo.

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Mi odio

Ho vissuto albe auree ed infuocati tramonti,
solcato il mare tumultuoso della mia infanzia,
navigato le tempestose maree della vita,
volato sui prati della gioia,
annaspato nei deserti del dolore.
Ho amato, senza speranza,
ma adesso sto odiando me stesso,
per le pene di questo mio cuore.

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Chiunque tu sia

Chiunque tu sia…
Hai sfiorato la parte estrema della mia anima
anche se più volte ho ritrovato
vastità di amicizie che hanno portato dolore,
con te so che sarà diverso…
con me tu sei gentile….

Chiunque tu sia…
Per te affronterò le nubi che trafiggono l’aria
fermerò quelle masse informi
ti faro sorridere con i miei sogni…
una quantità vasta di piccole creature,
gnomi gioiosi, fiori odorosi
in giardini meravigliosi

Chiunque tu sia…
Per te forzerò lo scrigno del cuore
solleverò il forziere che dona amicizia e amore
ti regalerò albe colorate, tramonti struggenti
Chiunque tu sia…
ruberò, per fartene dono la stella più bella del firmamento
con amicizia ed umiltà per te ci sarò in ogni momento
ti tendo la mano, con ammirazione
sperando che in eterno tu sarai amica mia..
Chiunque tu sia...

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Ma io sono un poeta?

Nel buio del mondo dei rapaci
attorniato da menti capaci…
sedersi davanti a cieli innevati
a partorir con loro pensieri elevati.

Guardare il blu fondersi nel rosso
cercando le verità che dir non posso…
andando nei ricordi a ritroso
in attesa di un lieto riposo.

Veder correre la loro mano
sentire il mondo andare piano…
poi sul foglio di eterno vestito
dalla poesia vedermi investito.

Si congiungono lenti tra i lampi
aprir gli occhi sul verde dei campi…
sentir versi di innata grandezza
e accorgermi di non esserne all’altezza…
….ma io sono un poeta?

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 11; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

L'altra metà del cielo (Buon Natale Mamma)

Vorrei ritrovarti almeno in un sogno
e risentire la tua voce…
Vorrei mi prendessi per mano
per tornare a camminare con te

Vorrei vedere i tuoi occhi sorridere
per ritrovare i miei cieli sereni
Vorrei averti vicina
per dividere con te ancora la vita

E in questa notte di stelle
tra cristalli di ghiaccio
Vorrei poterti dire …
Buon Natale Mamma...

Ho camminato tanto dall'ultima stella guardata insieme,
prima che un feroce destino ti strappasse alla vita
e tante strade in salita m'hanno fatto sudare sangue

Eppure , eppure eri con me mentre strappavo con i denti la vita
mentre si spegnevano i sogni e si accendevano ancora nuove speranze

Ho camminato aspettando che un piccolo segno s'affacciasse
tra i rami dei pensieri e tra i silenzi ho persino di nuovo provato a pregare...

Ho percorso vicoli bui aspettando anche una piccola luce
e qualche volta è bastata una stella per tornare a sorridere di nulla.

Ed ora aspettando il silenzio in questa notte di sorrisi per forza,
ancora una volta devo dirti grazie
perché dopo tanto aspettare
m'hai fatto ritrovare l'altra metà del cielo

Buon Natale...Mamma....

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La Mia Vita

Quando un fiore si spezza sullo stelo,
ogni giorno perde il profumo il colore, la vita.

Ma il fiore muore anche in altra maniera:
strappandogli i petali, uno alla volta.

Anch’io ogni giorno mi spengo un poco,
senza sentire la “morte” troppo vicina…

anche ora mi sento un poco morire:
quanti giorni sto passando senza che io viva?
Quanti giorni:
ogni giorno che non amo,
ogni giorno che non vedo,
ogni giorno che non colgo un attimo di vita
ogni giorno che debbo passare solo a fantasticare
ogni giorno che sono qui da solo in questa casa da odiare…
Ogni giorno anch’io come un fiore spezzato dal suo stelo
vado perdendo profumo e colore.
Sto smarrendo il senso della mia vita…

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Clessidra

La clessidra del tempo
vuole ricopre di bianco
il tuo vuoto passare,
ma se combattere vorrai
davvero il mondo,
per l'attimo che fugge…
allora tu scolpirai nel tuo cuore
il sorriso della gloria
e la tua vita sarà
l'immortale bagliore
di un frammento di sale…

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Come Un Ombra

Come un ombra seguo la mia vita,
lascio che mi scorra tra le dita,
sento quasi l'odore della paura
di sbagliare di deludere, di pentirmi,
di amare e di soffrire ancora,
di respirare davvero forse...

So di esser vivo eppure non vivo
mi limito a sopravvivere
e che tristezza esserne consapevole…

Non ho la forza, non ho la voglia
di guardare in alto, al cielo
e dirmi "sei ancora giovane,
vivi la tua vita,coraggio, rialzati, sii forte"

Vorrei solo che il tempo
si fermasse a mezzogiorno,
quando il sole splende in alto
e con me stesso potrei coprire
a vita il mio riflesso...

La mia stessa ombra
che assomiglia maledettamente....
maledettamente alla mia desolante vita.

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Come un Cane

Mi sento come un cane in cerca di un osso
...ma sono stato cacciato.
Girovago per la città in cerca di una carezza
...ma sono stato ferito.
Mi sono nascosto in un angolo per leccarmi le ferite
...ma mi sto trasformando in un lupo.
Girovago diffidente della razza umana
cercavo negli occhi un po’ d’amore
...ma ho trovato solo indifferenza.
Scappo via, mi sento come un falco in gabbia
che vuole volare attraverso le montagne
verso il sole per morire nella solitudine
...ma in volo.

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

◄ indietro
1 2 3 4


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 19:58 19 112019 fbotz1