Frasi.Net
       
poesie

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » poesie » pagina 1216

poesie


voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

RICORDO DI UN AUTUNNO LONTANO

nel mio grembiule bianco
con un bel fiocco azzurro
posizionato sotto il mio mento,
la mia cartella colorata,
zompettavo sulle foglie cadenti
di un autunno lontano.
Amavo quel manto colorato e umido,
immergevo i miei piedi trascinando le foglie fruscianti
ed ecco venirmi incontro, le mie compagne delle elementari
sorrideva la nostra innocenza davanti la scuola,
corremmo al vicino negozio a comperare
cartocci di farina di castagne!
Profumo e gradimento di questa dolcezza
che sulla lingua diventava poltiglia,
bambine felici che si recavano a scuola
sotto gli umori autunnali,
mentre i maschi ci seguivano tirandoci le foglie morte.
E li cominciava la guerra con le foglie, tra risa e farina dolce
al suono della campanella entravamo in classe
accaldati, con le guance rosse, la bocca sporca di farina
e pezzetti di foglie secche tra i capelli.
Oggi in questo tempo infausto,
non si mangia piu per la strada, fuori la scuola
i bambini non conoscono la farina di castagne
vengono accompagnati dai loro genitori,
fermi come statue, timorosi, intimiditi
vediamo solo i loro occhi tristi...mentre una mascherina
gli copre la bocca e il naso.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA martedì 27 ottobre 2020

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

libri

libri già letti

baci appena dati

fuge d’amore e di tradimento

scritta ai sognatori foce (imperia) 24 ottobre 2020

guido arci camalli

segnalata da guido arci camalli martedì 27 ottobre 2020

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

In riva al mare

O dolce sciabordio dell’acqua, culli con la tua melodia mentre il tuo luminoso compagno riscalda la pelle brunita

la fresca brezza mattutina, dispettosa, ti accarezza dolcemente lasciandoti una evanescente frescura,

quasi giocando, sfiora la tua pelle e agita la tua peluria

l’odore degli eucalipti seduce il tuo olfatto

la giovinetta immortale è un disco sbiadito, morsicato, dipinto nell’azzurro del cielo, e con la sua presenza ti rassicura che dopo il giorno tornerà la notte ed il calore lascerà il posto al fresco della sera.

Edo Cutuli

segnalata da Edo Cutuli martedì 20 ottobre 2020

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

Per non dimenticare

Dietro i vetri
l'inverno bussava.
Si sentivano i rintocchi
delle campane funeste
ed il canto dei fanciulli
che giocavano per strada.
Ci si accontentava di poco
e ci si affidava a Dio
cercando la pace
tra le mura del silenzio
mentre la guerra
urlava di morte.

segnalata da Angela Randisi lunedì 19 ottobre 2020

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

SPECIALE SENSAZIONE

graffiano il cuore come le gocce di acqua
che rigano i vetri della finestra autunnale

sensazione malinconica di una stagione
armoniosamente colorata, che arrossa le foglie

mentre il vento e la pioggia le scuotono,
impressione che serpeggia nello stomaco

mentre gusti una tazza di tè, accanto al fuoco,
una sensazione speciale, di questo tempo che cambia,

silenzio e vibrazioni che la natura ci manda,
pensieri innocenti che nutrono gli istanti particolari

come attimi brillanti che passano sotto i nostri occhi,
effetto vivo che rilassa l'animo, mentre il il mio sguardo arriva sulla

montagna tra la nebbia e il cielo grigio, come magia evanescente
tra il tepore delle fiamme, il ticchettio della pioggia

e l'infinito piangente cielo.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA mercoledì 7 ottobre 2020

Sono presenti 6084 poesie. Pagina 1216 di 1217: dalla 6076a posizione alla 6080a.

1217 1216 1215 1214 1213 1212 ... 1

 

in tutte le frasiin questa categoria


© 2000-2020 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

16 ms 12:36 04 122020 fbotz1